Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

Proprio di fronte all’ “evolversi della situazione epidemiologica e del carattere particolarmente diffusivo della epidemia, del rapido incremento dei casi sul territorio della Regione Marche”, il presidente delle Marche Luca Ceriscioli ha risposto con una nuova ordinanza

Foto d'archivio

Salgono a 6 i casi positivi nelle Marche, tutti della provincia di Pesaro-Urbino. Tra questi, oltre al 30enne di Valfoglia (caso 1), c’è una coppia di anziani di Fano, ricoverati in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione dell’ospedale regionale di Torrette di Ancona. Il caso numero 4 è un giovane studente romagnolo di Morciano, che frequenterebbe una scuola della provincia di Pesaro-Urbino. Infine ci sono altre 2 persone di cui la Regione Marche non ha ancora comunicato né la provenienza, né le condizioni.

Quasi 100 in isolamento

Non solo perché, come si legge nella nuova ordinanza, ci sono 94 persone in isolamento domiciliare fiduciario, di cui 34 sintomatici, distribuiti in tutte le provincie marchigiane: 41 nella provincia di Pesaro-Urbino, 20 nella provincia di Ancona, 17 in quella di Macerata, 5 nella provincia di Fermo ed 11 in quella di Ascoli Piceno.

La nuova ordinanza 

Proprio di fronte all’ “evolversi della situazione epidemiologica e del carattere particolarmente diffusivo della epidemia, del rapido incremento dei casi sul territorio della Regione Marche”, il presidente delle Marche Luca Ceriscioli ha risposto con una nuova ordinanza (GUARDA IL VIDEO) per il contenimento e la gestione dell’emergenza del Coronavirus alla decisione del Tar che, a seguito del ricordo del Premier Conte, aveva sospeso in via cautelare la prima ordinanza, con la quale la Regione aveva disposto la chiusura di scuole, musei, e inibito tutte le manifestazioni pubbliche di qualsiasi natura sino alle ore 24 del 4 marzo prossimo. Ora scuola e locali resteranno chiusi sicuramente fino a sabato 29 compreso. Nel decreto presidenziale si sottolineava come, “al momento della prima emissione, non ci fossero casi accertati di contagio nelle Marche, ma solo rischi relativi alla prossimità del territorio marchigiano con la regione Emilia Romagna in cui erano stati rilevati casi confermati di contagio da COVID-19”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le motivazioni di Ceriscioli 

Ora i casi ci sono e sono anche arrivati a 6. Tanto che, nella nuova ordinanza, si parla di “necessità di realizzare una compiuta azione di prevenzione, imporre l’assunzione immediata di misure di contenimento e gestione dell’evolversi della situazione, nelle more della adozione dei provvedimenti ai sensi degli articoli 1 e 3, comma 1, del DL n. 6/2020”. Per questo Ceriscioli non ha mollato quello che ormai è un vero braccio di ferro politico con il Governo e ha risposto con la stessa decisione impugnata dal governo centrale. 

«Coronavirus, sta a sentì...»: gli anconetani esorcizzano l'emergenza | VIDEO

Coronavirus, altri 5 tamponi positivi: nelle Marche i casi diventano 11

Il Coronavirsu ve lo spieghiamo noi, giovani medici dietro il numero verde - VIDEO

Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

Dopo il Tar Ceriscioli firma una nuova ordinanza 

Il Tar dà ragione al Governo, sospesa la 1° ordinanza di Ceriscioli

Acquaroli dopo lo stop del Tar: «Marchigiani ostaggio di disputa insensata»

Pazienti col Coronavirus all'ospedale di Ancona? Berardinelli: «Si faccia chiarezza»

CasaPound sul Coronavirus

I volontari Anpas Marche in prima linea contro il Coronavirus

Il Coronavirus stoppa lo sport, calendari da rifare: il blocco è quasi totale

Croceristi trattati come untori, niente sbarco ai Caraibi: vietata l'isola paradisiaca

Ordinanza più chiara. No a teatri e cinema, sì a palestre e matrimoni: tutti i dettagli

Altri 2 tamponi positivi, nelle Marche i casi di Coronavirsu salgono a 3

Precauzioni sì, ma paura no: la vita degli anconetani a Milano al tempo del Coronavirus

Il caso del marchigiano in viaggio con il ristoratore di Rimini 

Chiese svuotate, abolito il segno della pace

Il Coronavirus ferma l'Anconitana 

Scontro tra Premier Conte e governo regionale marchigiano

Positivo al test per Coronavirus, primo caso nelle Marche

Ceriscioli firma l'ordinanza e blinda le Marche

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento