Falconara: “sparito” il bus festivo. La lista civica: “Nessuno ha avvisato”

Dal 12 Febbraio 2012, il servizio di trasporto pubblico urbano festivo di Falconara Marittima – le Circolari sinistra e destra – non verrà più effettuato: ecco il comunicato della lista “Cittadini in Comune”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

"Di punto in bianco, da oggi 12 Febbraio 2012, il servizio di trasporto pubblico urbano festivo di Falconara Marittima – le Circolari sinistra e destra – non verrà più effettuato. Definitivamente nei periodi da Gennaio a Maggio e da Ottobre a Dicembre.
Nell’arco dell’anno l’autobus festivo ci sarà soltanto nel periodo dal 2 Giugno al 30 Settembre.
Abbiamo fatto un giro al capolinea di via Bottego e alla fermata in Piazza F.lli Bandiera: non c’è alcuna comunicazione riguardo alla soppressione del servizio festivo.
La notizia è presente sul sito di Conerobus, ma nulla è apparso sui quotidiani nei giorni scorsi. Neanche sul sito web del Comune di Falconara Marittima c’è comunicazione dell’eliminazione ma in un comunicato di ieri, sabato 11/2 - apparso oggi sul sito Vivere Ancona - l’Amministrazione si dice “sorpresa” in quanto la decisione sarebbe “unilaterale e priva di ogni condivisione”.
Non sappiamo come siano andati i fatti tra Conerobus e Comune di Falconara Marittima e per questo già domani inoltreremo una urgente interrogazione al Sindaco per capire che cosa sia accaduto a danno degli utenti.

Alcune cose le abbiamo capite:
-    qualche Responsabile dei servizi pubblici che ha il dovere di comunicare tempestivamente le variazioni dei servizi agli fermata Piazza F.lli Bandiera 12.2.2012utenti non si rende conto in che paese vive se, a quanto pare, pensa che tutti gli utenti – anche anziani, indigenti, non sufficientemente scolarizzati -  abbiano il personal computer da consultare prima di andare a prendere l’autobus;
-    qualche Responsabile di Conerobus non sembra abbia usato “sufficiente responsabilità” nell’eliminare totalmente un servizio di mobilità proprio durante le giornate di maggiore criticità determinate dalle precipitazioni nevose. In queste stesse ore l’emittente televisiva E’tv ha dato notizia che l’Azienda di TPL che opera nel maceratese ha potenziato i servizi proprio per permettere la mobilità dei cittadini.
Ma, soprattutto, la soppressione dei servizi da parte di Conerobus determinata dalla Revisione del TPL stabilita dalla Regione Marche (Delibera n. 1752 del 22/12/2011) è totalmente stonata rispetto alla maggiore richiesta di trasporto pubblico determinata dalla crisi economica. I dati sono chiari: a Milano la quantità di abbonamenti per i mezzi pubblici sono incrementati del 3%, a Roma del 15%, e sembra che anche gli abbonamenti emessi da dal sito ConerobusConerobu! s risultino in sensibile aumento.

Bus FalconaraI cittadini, sempre di più, stanno evitando di utilizzare il più costoso mezzo privato e, dunque, la necessità della mobilità deve trovare la corretta risposta da parte dei decisori politici.
La Regione Marche e la Provincia di Ancona non si stanno dimostrando all’altezza del compito prive, come sono, di un serio progetto di organizzazione della mobilità!
Le Amministrazioni comunali non possono rimanere “sorprese” e sostanzialmente passive!
Tutto questo va a colpire gli utenti ed il diritto alla mobilità per cui riteniamo necessario che i lavoratori del TPL, gli utenti e le associazioni dei consumatori debbano concretamente coinvolgersi nel ridisegno di un servizio pubblico per la mobilità efficace ed efficiente".


Lista Civile Cittadini in Comune – Falconara Marittima
 

I più letti
Torna su
AnconaToday è in caricamento