Economia

Cna Ancona: "Il centro resiste, sabato aprono due nuove attività"

Il centro di Ancona lancia qualche segnale di ripresa. Se è vero che molte attività chiudono, è altrettanto vero che ce ne sono di nuove che aprono e rilanciano sul piano della qualità

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Il centro di Ancona lancia qualche segnale di ripresa. Se è vero che molte attività chiudono, è altrettanto vero che ce ne sono di nuove che aprono e rilanciano sul piano della qualità.

La Cna, da sempre attenta ai temi legati alla necessità di rivitalizzare il centro cittadino, segnala alcune importanti novità provenienti dal mondo dei suoi associati. “Ci sono alcuni cambiamenti all’orizzonte – dice la segretaria della Cna dorica Lucia Trenta che meritano tutta la nostra attenzione: si tratta di due proposte molto interessanti, per cui domani (sabato 12 ottobre) varrà la pena trovarsi in centro”.

Alle 18 infatti è prevista la contemporanea inaugurazione di Marche Arte in via della Loggia 12 e del negozio monomarca di Cruciani C. in corso Mazzini 23.

La linea Cruciani è famosa in tutto il mondo per i braccialetti in macramè creati da Luca Caprai, che si potranno trovare nel nuovo negozio aperto da Roberto Rossini. E’ lui stesso ad anticipare alla Cna cosa si potrà trovare in questo suo nuovo negozio: “Ci saranno tutti i prodotti della linea, non solo tutti i  braccialetti, fino a quelli in serie numerata, ma anche piccola pelletteria, foulard e la nuova Milano city bag”.

“Dunque anche Ancona – continua Lucia Trenta della Cna - avrà il monomarca di uno dei brand più conosciuti ed esportati nel mondo, che negli ultimi anni ha vissuto un vero e proprio boom. Marche Arte invece è una nuova proposta di Luca Dolce, che da vero appassionato di arte ed artigianato artistico marchigiano, ha selezionato i migliori manufatti scelti nella grande tradizione del saper fare artigiano della nostra regione e li propone in un percorso che è culturale prima ancora che commerciale. La scelta di aprire nello storico palazzo Benincasa, a due passi dal porto e dalla splendida Loggia dei Mercanti, è dettata dal desiderio di offrire una proposta di conoscenza della nostra migliore artigianalità aperta ai marchigiani ma anche ai numerosi turisti delle crociere”.

“Entrambe queste nuove proposte – conclude la Trenta - se da una parte ci fanno sperare in un futuro più roseo per la nostra città, dall’altra ci stimolano a fare di più e meglio per renderla più bella, accogliente e viva, invito che vorremmo rilanciare nuovamente all’amministrazione del capoluogo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cna Ancona: "Il centro resiste, sabato aprono due nuove attività"

AnconaToday è in caricamento