Assalto alla giostra, denunciati altri 2 giovanissimi: in tutto 30 vandali per 4 bande

Nella conferenza stampa del 30 giugno il Questore di Ancona Oreste Capocasa, ringraziando la stampa, lo aveva detto: «E non finisce qui»

Giostra vandalizzata alle Grazie

Nella conferenza stampa del 30 giugno il Questore di Ancona Oreste Capocasa, ringraziando la stampa, lo aveva detto: «E non finisce qui». E infatti dopo aver identificato i piromani di Posatora e i vandali di Portonovo, la Squadra Mobile, diretta dal capo Carlo Pinto, non ha mai smesso di indagane nel mondo degli adolescenti anconetani. I poliziotti hanno carpito informazioni, visionato ore, giorni di filmati delle telecamere disseminate per la città, hanno scorso e analizzato interminabili pagine di profili Facebook. Fino a denunciare prima la banda che aveva vandalizzato la pineta del Passetto e poi, ieri, l'ultimo atto. Identificati i due giovani anconetani, di 17 e 19 anni, accusati del raid alla giostra del parco di Posatora avvenuto nella notte tra il 9 e il 10 luglio. In particolare il minore è ritenuto responsabile di danneggiamento mentre il maggiorenne è stato denunciato alla Procura Ordinaria per furto e danneggiamento aggravato. Per quest’ultimo si tratta della seconda denuncia perché secondo gli inquirenti c’era sempre lui dietro la distruzione delle staccionate e dell’altalena della pineta del Passetto. In tutto 30 giovani, suddivisi in 4 bande composte per la quasi totalità di minorenni che, negli ultimi mesi, hanno messo a segno almeno 5 incendi e 6 episodi di vandalismo

I NUMERI TOTALI 19 denunciati per gli episodi del Passetto (2 episodi di vandalismo ai danni di lampioni, altalena, fontanella staccionate e siepe) nonché l'incendio alle Faiani (l'incendio è stato commesso da 7 giovani quasi tutti i minorenni alcuni dei quali responsabili anche dei danneggiamenti al Passetto). 4 denunciati per l'incendio di Posatora più altri quattro episodi di incendi di minore entità sempre a Posatora. 6 minori denunciati per i danneggiamenti al Mutilatini e ai danni dei bagni di Portonovo di cui la Squadra Mobile ha ricevuto nelle ultime ore la delega per gli interrogatori che saranno eseguiti nei prossimi giorni. 2 denunciati per i fatti avvenuti domenica scorsa alle giostre di Posatora. Di questi il maggiorenne risulta denunciato anche per i fatti inerenti i danneggiamenti del Passetto.

ALLERTA SOCIALE. Non ci sono posizioni scoperte. Dunque termina così un'attività di Polizia capace di fare luce su un fenomeno sociale che, nel caso degli incedi nei parchi, avrebbe anche potuto portare a conseguenze ben peggiori. Ma al netto delle responsabilità giuridiche resta un dato sociale importante: quello di tanti altri ragazzi e ragazze, minorenni o appena maggiorenni, che nelle serate estive, non avrebbero mai attivamente preso parte allo sfogo di violenza teppista, ma che non avrebbero trovato di meglio da fare che guardare gli amici spaccare di tutto come antidoto alla noia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • Nell'auto una spesa per più di mille euro, polizia chiede e loro danno risposte diverse

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento