Tornano i vandali, si accaniscono contro la giostra dei bambini: si indaga sulla quarta banda

Rubati anche pochi spicci dell'incasso ma la Squadra Mobile non ha dubbi: all'opera l'ennesima banda di giovanissimi spaccatutto

La giostra di Posatora

Il trenino per bambini al parco Belvedere di Posatora preso di mira nella notte. Forzata la cassa, rubati i pochi spicci che vi erano contenuti e danneggiato l'impianto di amplificazione. Un semplice furto? Non la pensa così la Squadra Mobile di Ancona che segue la pista del vandalismo. Giovani spaccatutto che si sarebbero accaniti contro la struttura. Nell'ambito di quella che ormai è diventata a pieno titolo la triste moda dell'estate 2017: gruppetti di ragazzini che per vincere la noia vanno in giro a far danni. E mentre il Comune promette il pugno di ferro e chiede aiuto alle associazioni del territorio, la polizia indaga. 

Di certo l'episodio più grave è quello legato al grande rogo che ha riguardato Posatora e Palombella ma non vanno sottovalutati anche gli altri casi come i raid vandalici di Pietralacroce, al parco pubblico delle Grazie, del Passetto, di Portonovo. Finora sono una ventina i minori denunciati per i vari danneggiamenti. Sei, in particolare, quelli individuati quali presunti responsabili dell'incendio che ha devastato quasi due ettari di parco nella periferia nord del capoluogo dorico. Un'altra decina sarebbero invece ritenuti responsabili di altri vandalismi e, sempre secondo gli inquirenti, ci sarebbe una terza gang dedita alla devastazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento