rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Calcio

Città di Falconara, tre su tre. Ma l'Audace Verona fa soffrire le "Citizens"

La squadra di mister Neri si conferma leader del massimo campionato di calcio a 5 femminile, grazie al successo contro le venete spinte dalle ex di turno Nagy e De Angelis

Tre su tre, ma che fatica stare in testa alla classifica. Il Città di Falconara esce vincitrice dal confronto con la temibile Audace Verona delle ex Nagy e De Angelis, al termine di una partita davvero bella per intensità e giocate, con le Citizens riagguantate per due volte dalle avversarie. Ritmi subito alti: Fifò si libera bene sulla destra e serve Luciani che non centra lo specchio. La pressione offensiva delle Citizens frutta il vantaggio quando, al 2’, Dal’Maz conquista palla, entra in area e serve comoda Isa Pereira che deve solo appoggiare. Il Verona si rende pericoloso con il lampo di Pomposelli, palo in diagonale al 7’. Partita davvero godibile. Al 10’ un’azione azzurra travolgente tra Marta, Ferrara, Janice Silva è murata dalla difesa veronese. Al 12’30’’ Taty non arriva in tempo sul suggerimento al centro di Ferrara dalla sinistra.
L’Audace Verona trova il pareggio al 15’ con un autentica perla di Pomposelli, direttamente su punizione, un missile all’incrocio che non lascia scampo a Dibiase. Minuto 17’, Dal’maz recupera palla e mette i brividi a Nagy che può solo guardare sfilare vicino al palo. Le sortite finali delle Citizens non hanno esito: per mira o causa Nagy, decisiva nel parare la sortita di Pereira al 18’ e, a pochi secondi dalla sirena, nel fermare in uscita Dal’maz.

Fischia la ripresa e fischia il destro di Marta che al 3’ si libera alla grande ma è troppo centrale per impensierire l’ungherese tra i pali avversari. Al 5’ Luciani sfiora il palo su azione di calcio d’angolo. Al 7’ una puntata di Taty su punizione costringe Nagy al corner. L’ex estremo Citizens, tuttavia, nulla può sull’incursione di Ferrara all’8’, diagonale al volo imparabile – addirittura di destro, per la Pupilla mancina - sul rimpallo dopo sortita di Dal’Maz in avanti. Il Verona ritrova il pari come nel primo tempo. Il piede di Pomposelli è ancora caldo. La sua punizione non perdona. Le falchette però non ci stanno.
Taty impegna subito Nagy e poi, nell’azione successiva, riempie il sacco in diagonale al termine di un’azione dalla sinistra. L’Audace a quel punto prova il quinto con De Angelis. Pomposelli ci riprova ancora dalla distanza ma Dibiase è attenta. Ultime emozioni finali con le veronesi in area e l’arbitro ravvisa una carica su Dibiase a 5 secondi dal termine. Non c’è più tempo per altro.

Le Citizens festeggiano la terza vittoria su tre sotto il pubblico del PalaBadiali. Che significa testa della classifica in coabitazione con il Granzette. «Abbiamo avuto tanti occasioni – dice Erika Ferrara al termine del match – abbiamo tenuto il pallino della partita ma occorre essere più freddi. Ci vuole tempo per entrare nei nuovi meccanismi di gioco che stiamo testando. Fifò e Janice sono due innesti di altissimo livello. Il gol? C’ho creduto, di destro ancora più soddisfazione. Ora, la Lazio: contro di loro non è mai facile, abbiamo tutta la settimana per prepararla e faremo in modo di affrontarla nel migliore dei modi».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Falconara, tre su tre. Ma l'Audace Verona fa soffrire le "Citizens"

AnconaToday è in caricamento