Daniele Berardinelli
Politica

Beradinelli, (Pdl): “Banche in centro, per l’amministrazione sono poche”

Il consigliere: “Il conteggio delle attività presenti , che dimostrerebbe a loro dire la “scarsa” presenza di banche nel centro storico, dimostra la mancata connessione di chi ci governa, con i cittadini”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

“Ennesima scelta contro il sentire comune dei nostri concittadini presa dall’Amministrazione comunale che, all’interno del Regolamento sugli usi, inserisce la previsione di poter aprire nuovi sportelli bancari nel centro città.
Lo stesso conteggio delle attività presenti  effettuato solo relativamente a Corso Garibaldi senza considerare il vicino Corso Stamira, che dimostrerebbe a loro dire la “scarsa” presenza di banche nel centro storico, dimostra la mancata connessione di chi ci governa, con i cittadini.

Il giusto stop avvenuto anni fa serviva per impedire la colonizzazione dei centri storici da parte delle banche, con conseguente diminuzione di altre attività commerciali. Inoltre, ancor più nella nostra città, i gruppi bancari concorrono all’aumento dei prezzi di affitto dei locali in centro e renderebbero ancor più difficile l’apertura di nuove imprese, soprattutto locali e di giovani rispetto ai grandi gruppi che hanno ben altre possibilità finanziarie.
Spiace che solo dopo la mia forte rimostranza per quello che sarebbe un passo indietro per Ancona, si sia notata questa norma, neanche illustrata dettagliatamente in un primo momento.
Fa piacere invece aver raccolto in Commissione consensi unanimi da parte dei colleghi sia di minoranza che di maggioranza che fanno ben sperare per la possibilità di approvare l’emendamento che presenterò per correggere questa scelta errata.

Se, come chiedo da tempo, ci fosse più collegialità  e condivisione nello stilare regolamenti e delibere che investono tutti i cittadini, non si arriverebbe a dover fare correzioni, sempre a rischio di mancata approvazione (specie nei confronti delle proposte che vengono dalla minoranza), ma già negli elaborati e nelle delibere si terrebbe conto del volere dei consiglieri che rappresentano i cittadini e si potrebbero evitare scelte dannose.”

Daniele Berardinelli
Consigliere comunale PdL Ancona


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beradinelli, (Pdl): “Banche in centro, per l’amministrazione sono poche”

AnconaToday è in caricamento