Lazzeri: “Ai consiglieri del M5S viene negato l'accesso alle informazioni”

“Ho denunciato al Presidente del Consiglio e al Segretario Generale la violazione dei miei diritti, per avere un loro parere scritto e invitandoli a far rispettare la legge e chiedendo che cessi l’ostruzionismo e l’illegalità”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

“Oggi ho richiesto, per tramite della segreteria del consiglio comunale,  di ricevere la copia di una comunicazione via email trasmessa dal Capo della Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali del MIT, arch. Coletta, all'Assessore Ida Simonella (realtivamente alla Convenzione sull'Uscita a Ovest); comunicazione che l'Assessore stesso  ha  divulgato pubblicamente, dandone lettura durante il corso della seduta del Consiglio comunale del 10 marzo.

L'assessore mi ha scritto negandomi il diritto di ricevere tale email, contravvenendo all'art 43 del TUEL, e invitandomi (anche poco elegantemente), a reperire tale informazione accedendo alla registrazione della seduta del consiglio comunale.

Così ho denunciato al Presidente del Consiglio e al Segretario Generale la violazione dei miei diritti, per avere un loro parere scritto e invitandoli a far rispettare la legge e chiedendo che cessi l’ostruzionismo e l’illegalità nei confronti dei diritti dei Consiglieri, in questo caso il “diritto di ottenere dagli uffici, rispettivamente, del comune e della provincia, nonché dalle loro aziende ed enti dipendenti, tutte le notizie e le informazioni in loro possesso, utili all'espletamento del proprio mandato” (art.43 Tuel).”

Cristina Lazzeri, M5S Ancona

Torna su
AnconaToday è in caricamento