rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Scuola

La Regione Marche investe un milione di euro per tecnologia anticovid nelle scuole

Investimenti, secondo la Regione Marche, in grado di ridurre il rischio il Covid e l'inquinamento indoor nelle scuole

ANCONA - Un milione di euro per altre 250 aule scolastiche per l'installazione di tecnologia Vmc in grado di ridurre il rischio il Covid e l'inquinamento indoor nelle scuole. "Così vogliamo augurare un buon anno scolastico ai ragazzi, ai dirigenti e agli operatori scolastici che affronteranno un percorso come sempre impegnativo e, spero, ricco di soddisfazioni". È il messaggio dell'assessore alle Infrastrutture e ai Lavori Pubblici della Regione Marche, Francesco Baldelli, a margine dell'inaugurazione dei lavori di riqualificazione della scuola primaria Campus di Marotta-Mondolfo, che evidenzia come, purtroppo, all'apertura del nuovo Anno Scolastico, con l'impennata periodica dei contagi derivanti dalle nuove varianti, seppur con effetti inferiori rispetto agli anni precedenti, si continui a rispondere con i soliti provvedimenti e consigli, oscillanti tra sanificazione e uso della mascherina in classe.

"Il Covid- osserva l'assessore Baldelli- ha insegnato che non bisogna mai abbassare la guardia contro il virus, e come sia necessario tenere alta l'asticella della qualità dell'aria nelle scuole. Dovremmo passare però da una strategia difensiva ad azioni di prevenzione più efficaci". Il benessere in aula, prosegue, "è una delle priorità della Giunta Acquaroli, ed i progetti nell'ambito dell'edilizia scolastica, come la Vmc, hanno fatto scuola in Italia per pianificare iniziative strutturali che vadano a risolvere a monte il problema dei contagi e della qualità dell'aria in ambienti chiusi ed affollati come le aule scolastiche. È un percorso appena avviato, ma bisogna agire in fretta perché la strada intrapresa è sicuramente quella giusta

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione Marche investe un milione di euro per tecnologia anticovid nelle scuole

AnconaToday è in caricamento