Dai supereroi alla strage di Corinaldo, il 2018 tutto d'un fiato: fatti e misfatti dell'anno che se ne va

Dall'arrivo di supereroi ad Ancona fino alla recente strage di Corinaldo, dalla politica con Ancona ultimo baluardo d'Italia del centrosinistra fino allo sport con l'Anconitana in promozione. Tutti i fatti che hanno segnato il 2018 nella nostra provincia

Le foto che richiamano i fatti più importanti del 2018

Strage per fuggire dalla discoteca

E’ stato l’ultimo caso di cronaca in ordine cronologico ma è stata anche la più grossa tragedia del 2018 e non solo, capace di sconvolgere la provincia dorica, l’Italia e i paesi esteri, dove ha riecheggiato sempre la stessa domanda: come si può morire nel tentativo di uscire da una discoteca? Perché di sicuro non è stata una fatalità imprevedibile. Alla Lanterna Azzurra di Corinaldo, la notte dell’8 dicembre, ci sarebbe dovuta essere l'esibizione di Sfera Ebbasta e invece ci sono stati 6 morti, tra cui una mamma coraggio. Qualcosa che non doveva succedere è successo e qualcosa che doveva funzionare non ha funzionato. Sul caso indagano i carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto Operativo di Ancona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Leggi tutti gli articoli sulla Strage della Lanterna Azzurra di Corinaldo 

Tra Procura per i minori e Procura ordinaria ci sono 10 indagati e si lavora su 2 piste: il fatto che ha provocato il panico e la gestione dell’esodo all’esterno del locale, dove ha ceduto la balaustra all’uscita di sicurezza. Ci sarà anche da capire quante persone ci fossero quella sera. Poi, ma solo in una fase successiva dopo i vari sopralluoghi, si procederà ad analizzare le questioni amministrative riguardanti le autorizzazioni e concessioni alla discoteca, di fronte alla quali il sindaco Matteo Principi si è detto tranquillo e pronto a costituire il comune di Corinaldo parte civile ad un eventuale processo. Oggi, dopo il dolore dei funerali e le fiaccolate, non resta che attendere la giustizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento