Eleonora ha protetto sua figlia fino alla fine, la mamma è morta nell'inferno della discoteca

Nel club "Lanterna Azzurra" era presente anche il marito che però a causa della confusione ha perso di vista moglie e figlia: «Non era un concerto ma una discoteca strapiena di gente e piena di alcolici»

Eleonora Girolimini con due dei suoi quattro figli

«Mamma mi ha protetto fino all'ultimo istante. Quando siamo finiti in mezzo alla folla lei urlava "c'è la piccola c'è la piccola". Cercava di farmi spazio con il suo corpo per non farmi schiacciare, poi è caduta più in basso». E' il drammatico racconto della figlia undicenne di Eleonora Girolimini, la donna di 39 anni morta nella tragedia alla discoteca "Lanterna azzurra" di Corinaldo, in provincia di Ancona.

Secondo il Corriere della Sera, la bambina - che è sopravvissta alla tragedia - avrebbe raccontato al papà cos'è successo in quei drammatici istanti. La mamma ha cercato di proteggerla fino all'ultimo, poi è stata risucchiata dalla calca. In quella discoteca quella sera c'era anche il padre che però, in quei momenti concitati, ha perso di vista la moglie e la figlia. «So solo che quattro figli sono rimasti senza la loro mamma - commenta l'uomo - e uno di loro prende ancora il latte. Parlerò più avanti per dire quello che è successo lí dentro. Non era un concerto ma una discoteca strapiena di gente e piena di alcolici. Il concerto doveva iniziare alle 22 e invece non iniziava. Porti tuo figlio lì ed erano tutti ubriachi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Eleonora lascia quattro figli, due gemelline di sette anni e un bimbo di neanche un anno. "Conoscevo la mamma morta nella discoteca: una brava mamma. E' una tragedia immensa" ha detto all'Adnkronos il parroco della chiesa di S. Pietro Apostolo di Corinaldo, Don Giuseppe Bartera Sebastianelli. Oltre alla figlia di 10 anni, la donna lascia due gemelline e un bambino più piccolo. Al concerto, ha raccontato Don Giuseppe "c'era anche il papà: ed è la piccola a consolare il padre, disperato, da venerdì sera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento