rotate-mobile
Calcio

Portuali respinti dai legni, col San Costanzo è solo 2-2

I "Dockers" si portano sul doppio vantaggio, vengono raggiunti prima del riposo, ma nonostante una ripresa in costante forcing non riescono - complice la sfortuna - a piegare la resistenza dell'ultima della classe

Un San Costanzo non ancora condannato dalla matematica al ritorno in Prima Categoria, ma ormai con poche speranze di salvezza, riesce a fermare la corsa dei Portuali Ancona. Perfetto l’approccio del “Dockers” alla sfida, che la squadra dorica riesce subito a far incamminare su binari favorevoli grazie a due reti realizzate in poco più di venti minuti. Ma la squadra guidata in panchina da Pasquini (per la seconda ed ultima giornata di squalifica di mister Ceccarelli) accusa dopo la mezz’ora della prima frazione di gara un breve ma letale black-out, incassando l’uno-due che rianima gli ospiti. Inutile la pressione dei Portuali nel secondo segmento di incontro: il San Costanzo regge l’urto e riesce a strappare il pari.

Bruciante la partenza della squadra anconetana: al settimo Lazzarini lanciato sulla fascia destra entra in area e mette la palla nell'angolino più lontano dove Cavalletti non può arrivare per la rete che sblocca il punteggio. I “Dockers” al 19’ possono già pervenire al raddoppio, ma è il palo a dire di no a Lazzarini. Il 2-0 è però rimandato solo di qualche minuto: Lazzarini innesca Carnevali che timbra la rete del doppio vantaggio. Ma il San Costanzo non demorde: al 32’ punizione dal limite per gli ospiti, gran tiro di Rivelli e la palla si insacca sotto l'incrocio alla destra di Tavoni. Cinque minuti dopo ancora punizione per il San Costanzo. Stessa posizione, sulla palla di nuovo Rivelli e stesso epilogo, stavolta con la collaborazione di Benvenuti che segna e rimette in equilibrio la contesa.

Nella ripresa Portuali all’arrembaggio alla ricerca del gol vittoria, ma il San Costanzo si chiude a riccio. L'occasione più ghiotta per i Portuali cade al minuto 75’, col nuovo entrato Polenta il quale lascia partire un gran tiro dal limite che si stampa sulla traversa e salva la porta pesarese. Le vittorie delle dirette concorrenti (Urbania, Fermignanese e Gabicce) allontanano il secondo posto e permettono alle inseguitrici di accorciare il divario: ora, per i dorici stabilmente sul gradino più basso del podio, arriverà la trasferta di Montecchio contro la capolista K-Sport.

Il Tabellino:

PORTUALI ANCONA-SAN COSTANZO 2-2 (2-2 p.t.)

PORTUALI ANCONA: Tavoni, Ragni (46’ Ribichini), Tonini, Rinaldi (82’ Storoni), Savini, Severini (64’ Donzelli, 76’ Polemta), Ceresani (64’ Romanelli), Giampaoletti, Gioacchini, Lazzarini, Carnevali. All. Ceccarelli (squalificato)

SAN COSTANZO: Cavalletti, Vitali, Pasquinelli, Damiani, Colombaretti, Canapini, Guenci (59’ Andreoletti), Passarini, Benvenuti, Rivelli (70’ Marchetti), Esposito. All. Crespi

ARBITRO: Mancini (MC)
ASSISTENTI: Principi (AN), Gasperi (San Benedetto del Tronto)
RETI: 7’ Lazzarini, 23’ Carnevali, 32’ Rivelli, 38’ Benvenuti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portuali respinti dai legni, col San Costanzo è solo 2-2

AnconaToday è in caricamento