Calcio

Poker Recanatese, il Castelfidardo conclude subito l'avventura in Coppa

Dopo essere andata al riposo in parità, la squadra di mister Manoni cede nella ripresa sotto i colpi di Raparo, Minella e Minicucci

"Leopardiani" e fidardensi al centro del campo, per questo antipasto di serie D prima dell'avvio ufficiale previsto per domenica prossima (Foto Ufficio Stampa GSD Castelfidardo Calcio)

Il Castelfidardo al “Tubaldi” si arrende per 4-1 al cospetto della Recanatese nel primo Turno di Coppa Italia e saluta la competizione. Un passivo pesante per i ragazzi di mister Manolo Manoni che hanno tenuto botta al cospetto di una squadra di assoluto livello, prima di cedere nella ripresa. Un match che comunque ha fornito alcuni spunti interessanti al trainer fidardense in vista dell’esordio di domenica prossima in campionato.
Pronti via ed i locali passano in vantaggio al 7’ da azione di corner con l’inzuccata vincente di Sbaffo. Il vantaggio galvanizza i locali che sfiorano il raddoppio poco dopo con Sbaffo che da due passi non trova la porta. I biancoverdi si fanno vedere con il tiro da lontano di Cardinali, bloccato dall’estremo difensore giallorosso. Al 26’ Sprecacè protagonista di un bell’intervento in tuffo sull’ex Giampaolo, mentre al 31’ il contropiede di Rizzi non si concretizza. I fidardensi tengono comunque bene il campo ed al 39’ pervengono al pareggio, con la punizione di Palladini: la palla colpisce prima la traversa, poi Urbietis e termina in fondo alla rete. Il primo tempo si chiude sull’1-1.

Nella ripresa parte subito forte la Recanatese che passa in vantaggio con la rasoiata di Raparo seguente ad un uno-due con Minella, tuttavia gli uomini di mister Manoni sfiorano poco dopo il pari con Braconi ma Urbietis è superlativo. Al 53’ i padroni di casa calano il tris: Minicucci brucia la difesa, serve in mezzo e Minella di prima intenzione mette nel sacco. C’è tempo anche per il poker della Recanatese, che arriva in pieno recupero e reca la firma di Minicucci con la complicità di Sprecacè.
«Dispiace sicuramente per il passivo - commenta mister Manoni – perché è troppo pesante per quello che si è visto in campo. Siamo partiti un po’ contratti poi abbiamo preso campo ed abbiamo disputato un buon primo tempo. Nella ripresa abbiamo subito un gol evitabile ma non abbiamo mollato cercando di arrivare al pareggio. Poi siamo calati alla distanza ed alla fine la Recanatese ha preso il largo. Diciamo che ho visto troppi errori individuali e su questo dobbiamo migliorare, oltre che su qualche situazione in cui siamo stati un po’ ingenui, però ho ricevuto diversi spunti su cui poter lavorare e la prestazione della squadra non mi è dispiaciuta. Ora serve concentrazione in vista di domenica prossima, data di inizio del campionato».

Il Tabellino:

RECANATESE-CASTELFIDARDO 4-1 (1-1 pt)

RECANATESE: Urbietis, Somma, Quacquarelli (77’ Capitani), Sopranzetti (46’ Marafini), Pacciardi, Ferrante (46’ Grieco), Minicucci, Raparo, Minella (63’ Defendi), Sbaffo, Giampaolo (63’ Senigagliesi). All. Pagliari

CASTELFIDARDO: Sprecacè, Morganti, Mataloni (72’ Altobello), Baraboglia, Bracciateli (86’ Hoxha), Gega, Marcelli (61’Rossini), Palladini (72’ Guerri), Braconi, Rizzi (61’ Fermani), Cardinali. All. Manoni

ARBITRO: Torregiani di Civitavecchia
RETI: 7’ Sbaffo, 39’ aut. Urbietis, 47’ Raparo, 57’ Minella, 92' Minicucci.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poker Recanatese, il Castelfidardo conclude subito l'avventura in Coppa

AnconaToday è in caricamento