Giovedì, 18 Luglio 2024
Calcio

La Castelfrettese si tiene stretti Lucchetti e Mazzarini

Il "muro" della difesa biancorossa e la "freccia" del centrocampo vestiranno ancora la casacca dei Frogs

La Castelfrettese avrà ancora il suo “muro” e la sua “freccia”. Resteranno infatti in maglia biancorossa sia Valerio Lucchetti, difensore classe 2002 al suo terzo anno coi “Frogs”, che Tommaso Mazzarini, laterale destro che ha lasciato un segno importante nella cavalcata trionfale che portato la squadra a salire in Promozione. Lucchetti, nato e cresciuto nel florido settore giovanile dell’Up Castelfrettese, ha militato tra il 2018 e il 2020 nella Recanatese e vissuto successivamente una breve avventura alla Biagio Nazzaro in Eccellenza, interrotta dalla pandemia. Nel 2021 ha sposato il progetto della squadra del suo paese diventandone subito una colonna, tanto da fornire un contributo determinante nella conquista dei playoff con mister Togni e nel double (primo posto e Titolo Regionale) della scorsa stagione con Bugari in panchina. A destra, sinistra o al centro della retroguardia Lucchetti riesce sempre a distinguersi abbinando rapidità, forza fisica e tempismo, oltre a una rimessa laterale chilometrica. La sua versatilità nell’adattarsi a tutti i ruoli difensivi rappresenterà un autentico tesoro per la Castelfrettese anche in Promozione, più consona a un ragazzo profondamente legato all’ambiente biancorosso che possiede le carte il regola per diventare un top della categoria.

Prosegue anche il connubio tra il club del presidente Augusto Bonacci e Tommaso Mazzarini, marzocchino di residenza ma castelfrettese d’adozione. Mossi i primi passi all’Olimpia Marzocca, ma cresciuto nel vivaio biancorosso, il laterale classe 2000, in grado di ricoprire anche il ruolo di interno di centrocampo, è salito alla ribalta da fuoriquota prima con l’Atletico Alma in Eccellenza poi con la Biagio Nazzaro in Promozione, dove ha contribuito nel 2020 alla vittoria del campionato. Dopo un’altra stagione con la società chiaravallese in Eccellenza, interrotta a causa della pandemia, è rientrato nel 2021 alla Castelfrettese fornendo un apporto rilevante alla conquista dei playoff con Togni al timone. La scorsa stagione Mazzarini ha lasciato l’impronta sulla cavalcata trionfale con mister Bugari, sfrecciando a tutta velocità sulla fascia destra e timbrando sei gol, di cui due determinanti siglati negli scontri al vertice con la Filottranese, terminati entrambi per 1-0 grazie alle sue inzuccate letali. Adesso inizia una nuova storia in Promozione, dove l’Hakimi biancorosso torna da protagonista proprio come la Castelfrettese, di cui è diventato uno degli emblemi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Castelfrettese si tiene stretti Lucchetti e Mazzarini
AnconaToday è in caricamento