rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Altro

Falconara, tris col fiatone contro un Molfetta sconfitto in rimonta

Le "Citizens" vanno al riposo indietro di un gol, ma trovano nella ripresa le reti di Rozo, Taty e Rafa Pato che permettono di vincere e di accorciare il divario dalla vetta della graduatoria

Vince in rimonta il Falconara, sulle ali di un pubblico encomiabile che ci ha sempre creduto nonostante lo svantaggio iniziale, e che alla fine ha esultato per tre punti sofferti ma ampiamente guadagnati. Sornione, il Molfetta aveva fatto sua la partita passando in vantaggio e chiudendo il primo tempo sull’1-0. Le Citizens? Prive di Taina fuori per squalifica, colpite a freddo e quasi timide fin oltre il 7’ della ripresa quando la perla di Rozo ha ristabilito l’equilibrio iniziale e sciolto muscoli alle compagne e certezze alle avversarie. Una rinascita certificata in seguito dal sigillo di Taty e, nel finale, dal gol della certezza di Dal’maz.

La cronaca iniziale parla tutta falconarese. Isa impensierisce subito Oselame, salvata successivamente dal palo quando Dal’maz mette in mezzo e Amanda devia per anticipare Ferrara. Ancora il portiere ospite salva su Taty dalla distanza e sui successivi tentativi di Dal’maz. Ma a gelare il PalaBadiali arriva l’inaspettato gol del Molfetta: Giuliano intercetta il rilancio di Dibiase e lancia il contropiede, Amanda serve e Bruninha sul secondo palo non sbaglia. Il gol tramortisce le Citizens che nei minuti successivi, pur tenendo il pallino del gioco, non riescono a incidere in area avversaria. Al 14'40'' Ferrara sveglia il PalaBadiali con un diagonale che testa i riflessi di Oselame, ottima successivamente in uscita sull’incursione di Isa Pereira. Il secondo legno di giornata arriva al 19' con la traversa che ferma il colpo al volo di Dal’maz a portiere battuto.

Ed è sempre la numero 99 a centrare un altro legno in avvio di ripresa. La porta di Oselame sembra stregata e per rompere il sortilegio serve la magia di Rozo che, piede caldo, calcia di prima intenzione sul traversone di Pereira e poi fa sua la ribattuta di Oselame. Ristabilito il risultato è tutto un altro Città di Falconara. All’11'30'' l’ennesimo palo porta la firma di Taty, Ferrara al 12'30'' fa volare Oselame all'angolino, mentre il Molfetta è pericoloso poco dopo su punizione di Bruninha con Isa che salva sulla linea. Ritmi indiavolati ma le Citizens ci credono ed a 13'34'' mettono la freccia. Taty festeggia il suo ingresso nella Hall of Fame delle Citizens più presenti di sempre (66 apparizioni in maglia biancazzurra) facendosi trovare sul secondo palo sul diagonale di Dal'maz.

Acquisito il vantaggio la gara scorre senza ulteriori sussulti. A 2’ dalla sirena il Molfetta tenta la carta del portiere di movimento, ma a 19’’ dalla sirena Dal’maz spezza ogni velleità con un diagonale da manuale: 3-1 e pubblico in festa. Una vittoria che porta le falchette a 50 punti e, combinata con la vittoria del Pescara - ora a 55 - sull’ex capolista Bitonto, accorcia le distanze dalla vetta. Il che, a 5 giornate dal termine, indica che la griglia dei playoff scudetto del futsal femminile è tutta ancora da scrivere. Il come la si traccerà passa anche dal risultato del prossimo impegno, domenica 12 in trasferta contro il Kick Off.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falconara, tris col fiatone contro un Molfetta sconfitto in rimonta

AnconaToday è in caricamento