Caos autovelox, la Lega chiede le dimissioni del sindaco: «Via anche i vertici della Municipale»

Dura presa di posizione della Lega dopo l'annuncio dello spegnimento dell'autovelox delle polemiche. Presto una mozione con la richiesta di dimissioni del primo cittadino

Foto di repertorio

La Lega di Falconara sta lavorando a una mozione con cui chiederà le dimissioni del sindaco Stefania Signorini oltre al sollevamento dai rispettivi incarichi del comandante della Polizia Locale Alberto Brunetti e del vice Mirco Bellagamba. Lo annuncia il consigliere Stefano Caricchio in una nota stampa diffusa in mattinata. Motivo? La gestione del caso autovelox, che per la Lega è “frutto di scelte irresponsabili”. 

I ricorsi

“L'ordine di spegnare il velox è impartito dal Prefetto di Ancona, conferma quanto richiesto dalla Lega attraverso il Consigliere Caricchio Stefano in merito all'illegittimità dello stesso – si legge nella nota- tutto ha inizio a luglio quando con Determina Dirigenziale nr 870 si dava contezza dell'installazione e affidamento dello strumento posizionato sulla ss16 direzione Ancona ma purtroppo contemporaneamente venivano accertate irregolarità che sono sfociate nella diffida a firma dello stesso che cosi sintetizziamo: l'immediato spegnimento e/o spostamento del velox. I motivi sono stati ben argomentati nelle decine e decine di ricorsi presentati attraverso i legali messi a disposizione dalla Lega, ossia: il non rispetto della distanza minima tra  la segnaletica del limite di velocità ed il misuratore, il tratto di strada con sinistrosita' pari allo zero, scarsa visibilità, costi maggiorati per l'invio della sanzione, errata indicazione dell'indicazione stradale sul verbale ed infine errata indicazione matricola del velox”.

La mozione

“Molte sono state le segnalazioni dei cittadini ad un nostro intervento ma soprattutto a lamentare e segnalare una scellerata scelta politica finalizzata a rimpinguare le casse del Comune che poco ha a che fare con la sicurezza stradale – prosegue il comunicato -la scelta di ieri è la prova che premia la Lega , unica forza di opposizione che ha posto in essere azioni concrete a difesa dei Cittadini e non "chiacchiere", e la sua sete di giustizia sociale, infatti è nostra volontà, dopo questa prima vittoria, far pagare ai responsabili per la disperazione procurata ai tanti sanzionati illegittimamente.  La Lega non è contraria alle regole ed al loro rispetto, anzi tutt'altro, ma pretendiamo che chi chiede di farle rispettare dia il buon esempio ossia all'Amministrazione ed in questo caso nn l'ha fatto, quindi presenteremo una mozione in cui chiederemo le dimissioni del sindaco Signorini, del comandante Brunetti e del vice Bellagamba per le loro scelte irresponsabili”. 

L'autovelox è stato disattivato

«Multe illegittime, vi spiego perché»

«Forse è stato già disattivato»

La rabbia allo sportello

La diffida dell'ACU Marche

«Spese amministrative a carico dei multati»

Il Comune: «rotatoria alternativa impossibile»

La Lega apre lo sportello per i ricorsi

L'autovelox della discordia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento