Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Albergo al Cardeto, la Mancinelli va avanti: protestano Sel-Abc e M5S

E' quanto emerso nel consiglio comunale di giovedì mattina dopo un'interrogazione diretta al sindaco del consigliere Francesco Rubini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Nella mattinata odierna a seguito di un'interrogazione urgente espletata dal Consigliere Rubini sulle sorti dell'ex caserma Stamura al Cardeto, il Sindaco di Ancona ha confermato la volontà politica dell'attuale maggioranza PD di realizzare un hotel nel cuore del parco del cardeto. L'ex caserma, bene demaniale dello Stato, è già in fase di alienazione tramite le procedure di privatizzazione di beni pubblici messe in campo da tempo dalla cassa depositi e prestiti. Il comune in questa procedura conferma di volersi inserire realizzando una variante urbanistica con la quale concedere al compratore privato la possibilità di realizzare in quel luogo una struttura ricettiva privata. Con questo atteggiamento è evidente a tutti il pieno sostegno del Comune alle mire privatizzatrici del demanio tramite le quali ogni giorno di più verranno sottratti beni comuni alla collettività per permettere a pochi di fare profitto. Il Sindaco, il PD e la maggioranza tutta confermano dunque di voler contribuire fattivamente alla realizzazione di un albergo nel bel mezzo del parco del cardeto ignorando la volontà popolare della maggioranza degli anconetani già espressa tramite referendum non molti anni fa e dimostrando ancora una volta di comportarsi come liquidatori fallimentari della città dediti alla svendita dei nostri gioielli al miglio offerente.

Francesco Rubini Filogna, SEL - Ancona Bene Comune e Andrea Quattrini, Movimento Cinque Stelle

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albergo al Cardeto, la Mancinelli va avanti: protestano Sel-Abc e M5S

AnconaToday è in caricamento