“Spiagge e fondali puliti”: si comincia domenica mattina 25 maggio pulizia di Mezzavalle

Legambiente: “’Mezzavalle libera’ non significa un porto franco dove ogni malcostume è lecito e dove quindi si possono, tra le altre cose, abbandonare rifiuti e lasciare gli animali liberi di sporcare ovunque”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Si svolgerà a Mezzavalle la prima delle due edizioni anconetane 2014 di Spiagge e Fondali Puliti, campagna nazionale di Legambiente collegata a Clean Up the Med, campagna internazionale che si tiene ogni anno in tutto il Mediterraneo.

L’iniziativa è stata presa dal Comitato Mezzavalle Libera affiancato da un folto gruppo di associazioni e comitati: Circolo Naturalistico Il Pungitopo, A2O, ORA, Comitato Mare Libero, Italia Nostra, WWF.

Come sempre, oltre a rappresentare un momento in cui i cittadini si prendono cura del territorio per valorizzarlo e sentirlo davvero proprio, sarà un’occasione per rilanciare questioni ed emergenze aperte, tra cui: la situazione creata dalle mareggiate dello scorso inverno, e conseguentemente il riaffiorare dei detriti delle demolizioni dei capanni, un grosso albero abbattuto e i bagni a rischio inagibilità. Il tutto sta evidenziando un equivoco tra carenza manutentiva e preservazione della naturalità.

“Mezzavalle libera” non significa un porto franco dove ogni malcostume è lecito e dove quindi si possono, tra le altre cose, abbandonare rifiuti e lasciare gli animali liberi di sporcare ovunque.

Allarmanti anche le ricorrenti e mai sopite voci di realizzazione di un collegamento pedonale litoraneo con Portonovo, impattante e pericoloso per le frane che incombono sul tratto di costa in questione vietato al transito da quasi due decenni proprio per una presunta pericolosità.

“I cittadini, insieme alle associazioni, si ritroveranno a Mezzavalle per affermare con forza che la partecipazione e la collaborazione sono fondamentali per preservare l’integrità di un territorio di cui tutti andiamo orgogliosi e di cui vogliamo siano orgogliose anche le future generazioni”. Questo l’intento comune espresso dagli organizzatori.

L’appuntamento è domenica 25 maggio alle 9.30 in spiaggia a Mezzavalle, dove il piacere di una mattinata da passare in compagnia dell’incantevole luogo alle pendici del Conero accompagnerà questa (auspichiamo utile) operazione di manutenzione e rilancio di una fruizione corretta ed ecosostenibile di uno dei gioielli del nostro territorio.

Torna su
AnconaToday è in caricamento