Giovedì, 24 Giugno 2021
Eventi

"Expo dello spirito", da giovedì a sabato il primo ciclo di incontri

Le inquietudini e le crisi del nostro tempo in chiave religiosa e laica. Se ne parlerà da giovedì a sabato alla facoltà di Economia di piazza Martelli

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

L' "Expo dello Spirito" apre i battenti ad Ancona. Giovedì 14 maggio l'Associazione Culturale Oriente Occidente inaugurerà il ventesimo anno di attività con un mese di incontri e dibattiti che, facendo perno sulle nozioni di Dogma, Bellezza e Legge naturale quali pilastri della Caritas, approfondiranno le crisi, spirituali e non, che affliggono il nostro tempo, cercando di formulare indicazioni per uscirne. Il primo appuntamento dell'iniziativa - che si intitola, appunto, Expo dello Spirito - Dogma, Bellezza, Legge naturale: Pilastri della Caritas -avrà luogo nell' aula della facoltà di Economia dell'Università Politecnica delle Marche. L'ateneo di piazza Martelli ospiterà un ciclo di conversazioni dedicato al tema de La Chiesa nel Tempo della Crisi. Tre incontri in tre giorni con altrettanti relatori dialto profilo teologico e culturale.

Monsignor Nicola Bux, studioso e docente pugliese, specialista di liturgia e tra i più stimati collaboratori del Santo Padre Benedetto XVI, aprirà le riflessioni alle 16,15 di giovedì 14 maggio. Bux tratterà delle criticità che vive la Chiesa del terzo millennio.

Il ciclo di conversazioni proseguirà il venerdì successivo, 15 maggio, sempre alle 16.15, con una delle più importanti firme del giornalismo cristiano: Riccardo Cascioli, direttore della rivista "Il Timone" e del quotidiano on-line "La Nuova Bussola Quotidiana" .

Infine, sui problemi dell'attualità della Chiesa, interverrà Stefano Fontana - studioso di filosofia della politica e di Dottrina sociale della Chiesa, nonché stretto collaboratore dell'Arcivescovo di Trieste Mons. Giampaolo Crepaldi - il quale chiuderà questa prima fase dell'iniziativa sabato 16 maggio, alla stessa ora.

L'Expo dello Spirito, curato dal giornalista Giuseppe A. Possedoni, proseguirà nel corso di maggio con diverse altre iniziative artistiche e culturali per concludersi, il 27-28-29 maggio, con un corso intensivo di aggiornamento teologico-spirituale tenuto da Mons. Antonio Livi, teologo romano e consultore di congregazioni vaticane. L'obiettivo è quello di dare a coloro che, per l'attenzione data alle cose dell'anima, decideranno di presenziare, i mezzi per decifrare che cosa sta veramente avvenendo nella contemporaneità, sviluppando, anche in chiave laica, un ragionevole approccio alla comprensione delle inquietudini e degli errori che oggi segnano la Fede di molti credenti, dando contestualmente indicazioni per ritrovare la barra idonea a superare i disorientamenti del giudizio.

Expo dello Spirito e' stato reso possibile anche grazie al sostegno economico di Prometeo Estra Spa (sponsor principale), Consiglio Regionale delle Marche, Api Raffineria, Amaretti Della Valle, e grazie alla disponibilità dell'Università Politecnica delle Marche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Expo dello spirito", da giovedì a sabato il primo ciclo di incontri

AnconaToday è in caricamento