Testimoni di Geova, al congresso di Rimini più di 1.000 fedeli dalle Marche

Il congresso é in programma al Palacongressi di Rimini, a partire da venerdì 28 luglio, per il secondo incontro dopo quello della scorsa settimana

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Saranno più di 1.000 i testimoni di Geova di parte della province di Ancona e di Macerata che parteciperanno al congresso di tre giorni in programma al Palacongressi di Rimini, a partire da venerdì 28 luglio. Si tratta del secondo incontro dopo quello della scorsa settimana, a cui hanno assistito 7.186 persone e culminato col battesimo di 37 nuovi fedeli. L’incontro al quale al quale assisteranno circa 8.000 persone ogni giorno ha per tema “Non ti arrendere!”. I problemi della vita, le difficoltà personali, le delusioni e i tempi turbolenti, possono privare della serenità e lasciare senza fiato.

«Il programma del congresso aiuterà i presenti testimoni e non testimoni a non arrendersi – afferma Roberto Guidotti dell’Ufficio Stampa del congresso – ma ad affrontare con pazienza le sfide della vita con uno sguardo positivo rivolto verso il futuro, visto che la speranza di un mondo e una vita migliore non è utopia, ma una solida promessa contenuta nella Bibbia». Il programma prevede una serie di 52 relazioni corredate da interviste e contenuti multimediali come immagini e video. Alcuni dei momenti salienti del convegno sono il battesimo dei nuovi fedeli il sabato mattina, la conferenza pubblica dal tema “Non perdere mai la speranza!” la domenica mattina e il film dal titolo “Ricordate la moglie di Lot”, trasmesso a puntate durante i pomeriggio del congresso. Nel film sarà possibile seguire le vicende di una famiglia alle prese con le sfida di manifestare i principi cristiani in una società sempre meno attenta ai valori insegnarti da Gesù. I testimoni di Geova hanno nelle settimane precedenti distribuito un invito personale alla cittadinanza per informare dell’evento in programma, che come ogni anno richiama l’attenzione e partecipazione di molti non testimoni. I lavori del convegno si apriranno ogni mattina alle 9,20 per terminare nel pomeriggio di venerdì e sabato alle 17,00 e domenica alle 15,30. Come tutti gli appuntamenti dei testimoni di Geova, l’ingresso è gratuito e aperto al pubblico. Lo scorso anno alla serie di congressi, hanno partecipato 13 milioni di persone in tutto il mondo. 

Stefano Santilli 

Torna su
AnconaToday è in caricamento