Esce di casa per fare spesa al supermercato, ma a scrocco: doppia denuncia

Controlli H24 dei carabinieri: nei guai un ragazzo che era andato a provare la moto nuova. Un uomo girovagava in strada: «Sto cercando una wi-fi libera»

Foto di repertorio

Nella sola giornata di ieri 24 persone sono state denunciate dai carabinieri, nel territorio provinciale, per il mancato rispetto dell’ordinanza del Governo contro la diffusione del Coronavirus. Di queste, 7 nel Comune di Ancona.

Controllati 437 cittadini e 280 esercizi pubblici. C’è chi non si limita ad uscire di casa senza motivo, nonostante l’emergenza, ma ne approfitta pure per fare spesa a scrocco, come nel caso di un 52enne fabrianese che è stato sorpreso a rubare generi alimentari in un supermercato di Jesi: vista la modica cifra della merce (12 euro) è stato solo denunciato, sia per il furto, sia per la presenza in un Comune diverso dal suo. Un giovane di Belvedere Ostrense, invece, è stato pizzicato dai carabinieri a Moie in sella alla sua moto nuova di zecca: «L’ho comprata a febbraio, volevo provarla», si è giustificato il giovane, a cui non è stata risparmiata la denuncia ai sensi dell’articolo 650 del codice penale. Guai anche per un uomo che a Senigallia girovagava per la città alla ricerca di una wi-fi libera.

Nei giorni scorsi, diverse persone sono state denunciate ad Osimo perché avevano portato a lavare l’auto. A Fabriano, tre giovani dovranno fare i conti con la giustizia: uno è stato trovato alla guida ubriaco, con un tasso alcolemico di 1,08 g/l, mentre due ragazzi di Matelica sono stati segnalati alla Prefettura perché erano in possesso di 4,6 grammi di marijuana. Infine, a Castelfidardo sono stati denunciati un sorvegliato speciale e un pregiudicato che passeggiavano insieme, come se nulla fosse. 

CORONAVIRUS LIVE 

RIMPROVERA I CICLISTI, VIENE INSULTATA

IL MATRIMONIO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento