Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

Vino e ristorazione del territorio, il connubio è vincente: così Vigna della Cava incontra “Elvì”

Dall’unione d’intenti del titolare di Vigna della Cava ad Offagna, Ettore Janni, e i due giovani volti del bistrò anconetano ELVI’ Cristian Polita e Antonio Maggiore è nata una nuova forma di ristorazione che abbina la qualità alla territorialità

Vino e ristorazione a chilometro zero, in un binomio che sta conquistando tutti. Lo hanno sperimentato, tra gli altri, i ragazzi di Vigna della Cava (Offagna) e del bistrò anconetano ELVI’ che unendo le loro forze hanno dato vita a qualcosa di suggestivo e qualitativamente eccelso. Il titolare della Vigna, Ettore Janni, ha legato le sue conoscenze in materia a quelle dei giovani dorici Cristian Polita e Antonio Maggiore, chef e maître di sala, lasciando emergere un mix delicatissimo da gustare.

Così, nella Vigna ad Offagna, oltre a degustare vini ideati dal genio della casa Ettore Janni come ad esempio l’IGT rosè Flò, IGT bianco Magia e il DOC rosso Conero Corniolo assolute specialità firmate Cristian e Antonio, rigorosamente provenienti dal territorio.   

«La cantina è strutturata per l'accoglienza – riferisce Janni - Chiunque ci venga a trovare deve sentirsi a proprio agio e avere la possibilità di beneficiare della tranquillità e del panorama degustando uno dei nostri vini. La frenesia non è ben accetta ed è per questo che il connubio con il Bistrot ELVÌ si sta dimostrando una scommessa vincente: fino ad oggi, la maggior parte degli ospiti intervenuti per un aperitivo o cena si è fermato fino alla chiusura del locale, godendosi il bellissimo tramonto prospiciente le colline anconetane».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vino e ristorazione del territorio, il connubio è vincente: così Vigna della Cava incontra “Elvì”

AnconaToday è in caricamento