Attualità

Bufera per lo show dello Zoo di 105. Botta e risposta in Comune: «29mila euro per battute volgari e sessiste»

Non tutti hanno apprezzato il main event in piazza Cavour: pioggia di critiche per le gag dei conduttori del programma radiofonico. Da giorni va avanti il botta e risposta tra i consiglieri di minoranza e di maggioranza

ANCONA- Non si placa la polemica per lo show dello Zoo di Radio 105 andato in scena sabato scorso sul palco di piazza Cavour in occasione della Notte Bianca. Un main event che non tutti hanno apprezzato per le battute ritenute “volgari”, “sessiste”, “omofobe” che i conduttori avrebbero pronunciato durante le loro gag. Un botta e risposta che va avanti da giorni, tra i consiglieri di minoranza e maggioranza. Tutto è cominciato dalla denuncia su Facebook del Collettivo transfemminista Nate Intere Ancona che ha parlato di «una serie di commenti discriminatori e disgustosi intrisi di razzismo, maschilismo, omofobia, sessismo». Al loro disappunto ha fatto eco Carlo Pesaresi, consigliere comunale di Ancona Diamoci del Noi. «L’amministrazione più qualunquista della storia riempie la piazza con uno spettacolo tutto rutti, battutacce sessiste e doppi sensi stantii- ha scritto su Facebook-. Tante, tantissime persone, mi chiedono di prendere posizione contro questo clima da sagra paesana perenne con cui qualcuno pensa di fare grande Ancona. Forse scontiamo la colpa di aver pensato che la cultura è affare per pochi, da stivare in spazi chiusi e contenitori impermeabili. Dobbiamo interrogarci su questo e farci trovare pronti per quando (spero presto) questa ubriacatura al trash inevitabilmente finirà. E non vorremo ripetere gli stessi errori. Anche perché, come dimostrano moltissime esperienze in tutta Italia, è possibile riempire le piazze e far contenti i commercianti con una proposta culturale adeguata ad un capoluogo di Regione che ha il dovere di essere attrattivo e competitivo anche al di fuori delle proprie mura». 

Immediata la replica del consigliere di Fratelli d’Italia Jacopo Toccaceli. «Carissimo amico giù il ditino... Potremmo iniziare un lungo confronto su cosa sia la cultura, a me piace pensare che esistano diverse espressioni culturali che sono frutto di diverse sensibilità... La cultura con C maiuscola che serve per educare non ci appartiene... Crediamo nella libertà e nella diversità, ma tu caro Carlo manchi di rispetto a migliaia di cittadini che si sono divertiti, a decine di musicisti che si sono esibiti, a tutti coloro che quella notte hanno lavorato… La Notte Bianca è stata una bellissima festa popolare, il momento di studi sul Vanvitelli è un’altra cosa.  Poi per noi una battuta rimane una battuta ...magari non da lord inglese ...magari non rispetta tutti i canoni del vostro politicamente corretto. E chi se ne frega? L’importante è che ci faccia per un attimo ridere». Sullo show è intervenuto anche Francesco Rubini, consigliere comunale di Altra Idea di Città. «A me lo Zoo di 105 fa schifo, ma non è questo il punto. È un programma di una radio privata che trasmette ciò che vuole e, ovviamente, ognuno è libero di ascoltarla- ha commentato Rubini su Facebook-. Il tema, decisivo è la totale inappropriatezza di quello show ad un palco comunale, pagato con soldi pubblici, durante l’evento principale di una notte bianca (tra l’altro organizzata bene e ottimamente riuscita nel suo complesso). Certi messaggi beceri, sessisti, omofobi, velatamente razzisti, sono semplicemente inascoltabili all’interno di un evento pensato, gestito e finanziato dall’amministrazione comunale. E chi ha chiamato certi personaggi non poteva non sapere i contenuti e i toni di quel tipo di spettacolo».

La polemica ha scavalcato i confini cittadini ed ha raggiunto anche i diretti interessati dello Zoo di 105 tanto che Marco Mazzoli, ha deciso di pubblicare un video dicendo la sua opinione senza usare mezzi termini. «Noi ci siamo esibiti ad Ancona e abbiamo fatto 35mila persone. Siccome è appena cambiata la giunta, cosa è successo? Che la giunta precedente, che ovviamente collabora con alcuni giornali ha dovuto sminuire a tutti i costi il nostro operato dicendo che siamo stati volgari. Ora fatemi capire, ma quando un comune chiama sul palco in piazza un programma come lo Zoo cosa si aspetta la messa? Anzi che ci siamo anche trattenuti, io non credo nemmeno di essere stato così volgare, siamo stati super “puliticchi”. Eravamo comunque Lo Zoo sul palco. Io dico: ma che meschini siete quei 4 giornali sinistroidi del cxxxo che devono sminuire a tutti i costi il nostro operato per far del male alla nuova giunta comunale. Fate cacare, siete ridicoli». Dichiarazioni che di certo non sono passate inosservate ed hanno sollevato ulteriormente il polverone. «A 'sto fine commentatore, gli abbiamo dato 29.000 euro di soldi pubblici» ha evidenziato Ida Simonella, consigliere comunale di Ancona Futura. «Lo Zoo di 105 definisce la stampa locale "quattro giornali sinistroidi del cxxxo". E ciò solo per il fatto che, come succede in qualsiasi democrazia, ha dato voce anche alla minoranza in Consiglio comunale (e non solo), che non ha gradito uno show discutibile, finanziato dal Comune di Ancona- ribatte la consigliera comunale del PD, Federica Fiordelmondo-. Lo Zoo di 105 pare sia libero di esprimersi come crede, anche ai limiti della decenza. Noi no, perché se non gradiamo qualcosa "facciamo cacare", insieme ai giornalisti. È la prima volta che si paga qualcuno che insulta giornalisti, politici, cittadini dissenzienti. Spero che il Sindaco, che credo essere uomo di buon senso, si dissoci quanto prima». Senza entrare esplicitamente nella polemica, l’assessore ai Grandi Eventi, organizzatore della Notte Bianca, Angelo Eliantonio, ha affidato il suo pensiero a Facebook. «Per capire il valore di un evento bisogna tenere in considerazione anche altri fattori oltre a quelli più visibili di tutti. Di nuovo migliaia di persone nel capoluogo e anche questa volta nessun disagio particolare alla viabilità, nessun problema di ordine pubblico e pulizia il giorno successivo. Godiamoci questo risultato, perché è il successo di una città intera: la nostra. Conta solo questo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera per lo show dello Zoo di 105. Botta e risposta in Comune: «29mila euro per battute volgari e sessiste»
AnconaToday è in caricamento