Italia Nostra a bordo di AF Claudia: «Bene gli scrubbers, ma ora spostate i traghetti»

una rappresentanza di Italia Nostra ha partecipato alla conferenza stampa per illustrare le misure in adeguamento alle nuove normative antinquinamento sulla navigazione che entreranno in vigore il 1 gennaio 2020

Questa mattina, su invito della Adria Ferries, anche una rappresentanza di Italia Nostra ha partecipato alla conferenza stampa per illustrare le misure in adeguamento alle nuove normative antinquinamento sulla navigazione che entreranno in vigore il 1 gennaio 2020.

Il presidente Maurizio Sebastiani ha preso la parola complimentandosi con le dichiarate intenzioni di puntare sulla sostenibilità della navigazione e per la rapidità con la quale sono state assunte le iniziative di adeguamento alle normative. “Il presidente di Italia Nostra – si legge in una nota stampa di Italia Nostra- ha posto alcune domande di natura tecnica sulla efficacia ed efficienza degli scrubbers installati sulla nave Claudia che hanno dato origine ad un approfondimento, ritenuto al momento soddisfacente, che sarà ulteriormente oggetto di scambio di informazioni e documentazione. Italia Nostra ha infine riaffermato la assoluta necessità che, in prospettiva della realizzazione della “penisola” e quindi della liberazione dal traffico commerciale del porto storico, romano e vanvitelliano, si proceda adesso allo spostamento dei traghetti sui moli liberati dai silos. Questa misura avrebbe come conseguenza immediata la riduzione del traffico Tir ed automobilistico, oggi presente sui moli storici fino all’Arco di Traiano, e la eliminazione delle famigerate reti che impediscono, tuttora, la ricongiunzione della città al suo Porto Storico".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Schianto in superstrada, camion invade la corsia di sorpasso e fa ribaltare un'auto

  • Gli amici lo aspettano per cena, ma lui non arriva: lo trovano morto in bagno

Torna su
AnconaToday è in caricamento