Sabato, 13 Luglio 2024
Calcio

Vigor Senigallia, Kerjota c'è. L'attaccante albanese resta alla corte di Clementi

Il club rossoblù piazza quello che è a tutti gli effetti un gran colpo di mercato: la permanenza del folletto ex Montefano, dopo una lunga trattativa e nonostante le diverse proposte pervenute al giocatore, anche da categorie superiori

E’ da considerarsi, a tutti gli effetti, come l’autentico colpo di mercato della Vigor Senigallia. Un happy-end che prende forma dopo settimane intense, con i rumors di mercato ad inseguirsi e le voci di corridoio a ipotizzare un’imminente partenza. Invece no: Sabah Kerjota resta rossoblù, ed è un acquisto – di peso – a tutti gli effetti, vista la lunga lista di pretendenti in fila per l’attaccante albanese, non solo in Italia (si sono registrati interessamenti dalla Lega Pro, ricche offerte dalla D ed anche sirene provenienti dalla Serie B turca). Un lunga trattativa, uno sforzo fatto dalla dirigenza per trattenere uno dei principali artefici dello splendido campionato disputato dai ragazzi di mister Clementi, e la volontà del giocatore di continuare il suo percorso di crescita in riva all’Adriatico, che prevede ulteriori margini di miglioramento.

D’altronde, Kerjota nella stagione conclusa ha già dimostrato di saper fare la differenza in D. Divenendo uno dei fulcri della manovra offensiva rossoblù, siglando tredici assist ed andando a bersaglio nove volte, già all’esordio nella trasferta sul campo del CynthiAlbalonga, realizzando la rete decisiva come del resto molte delle altre timbrate nelle sue 37 presenze con la casacca della Vigor. Le cui sembianze assumono, giorno dopo giorno, contorni sempre più definiti, e la conferma della quasi totalità delle pedine più importanti dello scacchiere rimarca anche la volontà di bissare quanto di buono fatto nell’anno 2022/2023. Tante la avversarie agguerrite, ma blindando i suoi gioielli il club rossoblù non si farà trovare impreparato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigor Senigallia, Kerjota c'è. L'attaccante albanese resta alla corte di Clementi
AnconaToday è in caricamento