rotate-mobile
Calcio

Passatempese, Menghini nuovo mister e corposo rimpasto nella rosa

I gialloblù ripartono dall'allenatore che ha guidato il Montefano nella scorsa stagione di Eccellenza. In arrivo Storani dalla Vigor Castelfidardo e Camilletti dal Portorecanati, oltre agli under Longhi, Zannini, Petrini e Marinelli

La Passatempese inizia a prendere forma in vista della stagione 2022/23 nella quale sarà ancora protagonista nel campionato di Promozione. Molte le novità soprattutto in uscita ed il primo cambio di direzione è rappresentato dall’avvicendamento tra tecnici sulla panchina gialloblù.
Dopo sette stagioni, infatti, non sarà mister Busilacchi a ricoprire il ruolo di allenatore. Al suo posto arriverà Paolo Menghini, reduce dall’anno a Montefano in cui ha agevolmente pilotato i viola alla salvezza nel torneo di Eccellenza. Classe 1976, Menghini si è messo particolarmente in luce come timoniere, per un lustro, dell’Osimo Stazione, formazione con la quale ha intrapreso una vera e propria scalata salendo dalla Seconda Categoria alla Promozione. Con lui, a completare lo staff tecnico, il mister in seconda Andrea Ballarini e il preparatore dei portieri Marco Agostinelli.

Per quanto riguarda il parco giocatori, si registra un notevole rimpasto con tante partenze, tra cui quelle di Luca Agostinelli (alla Biagio Nazzaro), Alessandro Castorina (all’FC Osimo), Lorenzo Pigliacampo tornato a Loreto oltre a Matteo Agostinelli, Lorenzo Iannaci, Elia Magi, Marco Mercanti, Mattia Mezzanotte, Thomas Notti, Leonardo Pierantoni e Tommaso Zoli. Il nuovo direttore sportivo Gianluca Mezzanotte, che ha preso congedo dal calcio giocato al termine del torneo 2021/2022 venendo così inserito nel quadro dirigenziale, sta già disegnando la Passatempese che verrà. A rinforzare la formazione del neo mister arriva l’attaccante Simone Storani dalla Vigor Castelfidardo e del centrocampista Davide Camilletti dal Portorecanati, nonché gli under Nicolò Longhi (2003), Rocco Zannini (2003), Michele Petrini (2004) tutti dalla Jesina e Tommaso Marinelli (2003) dalla Biagio Nazzaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passatempese, Menghini nuovo mister e corposo rimpasto nella rosa

AnconaToday è in caricamento