rotate-mobile
Calcio

Osimo Stazione, l'incarico di direttore sportivo affidato ancora a Massimo Minnozzi

Conferma per il d.s. e operazioni di mercato già cominciate: «L'obiettivo è quello di mantenere un’ossatura importante - spiega Minnozzi - per poi andare a rimpiazzare i partenti, ma comunque amplieremo la rosa inserendo alcuni giovani di ottime prospettive cresciuti nel nostro vivaio»

I festeggiamenti ci sono stati e andranno avanti ancora per alcune settimane. Nel frattempo, la società inizia a programmare la stagione che verrà. L’Osimo Stazione Conero Dribbling annuncia con grandissimo orgoglio che Massimo Minnozzi ricoprirà ancora il ruolo di direttore sportivo. Nero su bianco, accordo di rinnovo e grande voglia di continuare insieme. Sono queste le basi da cui riparte il club biancoverde, già al lavoro per la campagna di mercato estiva, dopo l’ottimo lavoro che ha caratterizzato i suoi primi mesi con il club osimano. «Ho trovato l’accordo con la società – racconta Minnozzi - che mi ha rinnovato la fiducia e ne sono contento. C’è un percorso da proseguire, c’è un progetto a lungo termine da portare avanti. Sono già al lavoro per costruire la squadra che parteciperà al prossimo campionato di Promozione, una categoria che era da difendere a tutti i costi, una categoria fondamentale per noi che vogliamo fortemente valorizzare i prodotti del nostro valido vivaio».

«Abbiamo concluso la stagione salvandoci meritatamente – continua il d.s. – perché nel playout abbiamo dimostrato di meritare di vincere contro una formazione forte come il Villa San Martino. Ma il percorso è stato lungo e tortuoso: le vicissitudini di dicembre e i primi mesi del 2023 ci hanno visto sprofondare al penultimo posto, era veramente difficile a un certo punto raggiungere addirittura gli spareggi. C’era bisogno di sterzare e la scelta di Michettoni è stata azzeccata, ma non era scontato. Sapevo bene però cosa poteva dare il mister, eravamo sulla stessa linea d’onda e i ragazzi hanno subito sposato le sue idee. Il cambio di rotta è arrivato, ho visto grande disponibilità da parte di tutti gli elementi della rosa, dal primo all’ultimo. Tutti hanno contribuito a centrare questo risultato straordinario. Ci siamo allenati anche più del previsto, non era facile, ma tutti volevamo salvarci».

«So bene che i nostri ragazzi stanno ricevendo numerose avance – conclude Minnozzi – e non potrebbe essere altrimenti perché conosco il loro valore, hanno dimostrato di valere la categoria e alcuni anche qualcosa in più. Il mio obiettivo è quello di mantenere un’ossatura importante, per poi andare a rimpiazzare i partenti. Abbiamo già deciso di ampliare il numero della rosa, perché contiamo dei ragazzi del 2005, 2006 e 2007 di ottima prospettiva. E quando parlo di prospettiva mi focalizzo innanzitutto sui valori umani dei giocatori, poi su quelli tecnici. E’ chiaro che serviranno in rosa anche delle chiocce, dei giocatori più esperti, e anche qua punteremo sugli uomini, prima di guardare i calciatori. Quest’anno abbiamo giocato alcune partite con addirittura sette undicesimi cresciuti nel nostro vivaio, il desiderio e il sogno è di arrivare a undici su undici un giorno».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osimo Stazione, l'incarico di direttore sportivo affidato ancora a Massimo Minnozzi

AnconaToday è in caricamento