rotate-mobile
Calcio

Jesina, altra prova di forza: Padova battuto 3-1

Una doppietta di Tamburini ed il sigillo finale di Fontana permettono alle leoncelle di bissare l'exploit di Ferrara e di ottenere il secondo successo consecutivo

Match prenatalizio di campionato ancora sotto il segno della vittoria per la Jesina, che dopo l’exploit di Ferrara concede il bis tra le mura amiche contro Padova. Affermazione netta per le leoncelle, una vera e propria dimostrazione di forza e maturità utile per staccarsi ulteriormente dalla zona calda della graduatoria. Jesina in vantaggio già dopo un giro di lancette: Tamburini va a bersaglio, e solo la bravura di Polonio – estremo difensore delle venete – evita alla squadra di capitolare una seconda volta al 3’. La reazione padovana prende forma al 16’: ci prova Carli a suonare la carica ma la sua conclusione è sfortunata e si infrange sulla traversa. Al 18’ capitan Fabbruccio cerca l’incornata di testa da calcio d’angolo così come Bison, poco dopo, il tiro da fuori ma entrambi gli spunti scemano a fondo campo. Il primo tempo si chiude con una Jesina cinica e brava a gestire il vantaggio lampo e un Padova che, riorganizzati i reparti, prova a fino allo scadere a recuperare il gap.

Anche la seconda frazione tuttavia segue la falsa riga dell’inizio della prima e al decimo minuto un intervento falloso di Polonio viene sanzionato con la massima punizione, trasformata da Tamburini che timbra la sua personale doppietta. Padova modifica il suo assetto, con Spagnolo che cede il posto a Taverna, centrocampista più offensiva. Lo sbilanciamento tattico viene tuttavia punito al 70’ quando Bissacco commette fallo da ultimo uomo e viene così espulsa. Al 74' la ripartenza delle padrone di casa però trova la giusta via per la rete e, sfruttando un rapido contropiede, Fontana mette nel sacco il pallone del 3-0. Il Padova non ci sta e prova a reagire: prima Costantini prova il guizzo personale da fuori poi, al minuto 84, Costantini innesca Bison che dall’esterno serve Biasiolo a rimorchio a centro area la quale libera un tiro di prima intenzione che si insacca per il definitivo 3-1.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesina, altra prova di forza: Padova battuto 3-1

AnconaToday è in caricamento