rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Calcio

Ancona-Rimini, Donadel sorride: «Sensazioni positive, si percepiscono affetto e passione»

Grande soddisfazione anche da parte di Alberto Spagnoli, sceso in campo con la fascia di capitano: «C’è stata una reazione personale, ci siamo parlati nello spogliatoio, avevamo voglia di portare a casa la vittoria e dare un segnale»

Al “Del Conero” c’è spazio per sollievo e soddisfazione, al triplice fischio. Per il ritorno al successo dell’Ancona e per la prova, senza dubbio convincente, offerta dai biancorossi in un rientro post-pasquale sicuramente movimentato. Pochi giorni per attrezzarsi contro un Rimini affamato di punti, ma la missione è stata compiuta brillantemente. «La partita l’avevamo preparata così – dice Alberto Spagnoli, autore del raddoppio – perché il mister ci ha detto che sarebbero partiti forte, e che noi avremmo dovuto sfruttare gli spazi, riuscendoci anche con un pizzico di fortuna. Fascia da capitano? Bello, non me l’aspettavo, ce l’ho messa tutta per onorarla. Cos’è cambiato in pochi giorni? Il modulo, la tipologia di allenamento, siamo scesi in campo con tanta grinta e con un atteggiamento diverso. C’è stata una reazione personale, ci siamo parlati nello spogliatoio, avevamo voglia di portare a casa la vittoria e dare un segnale. A livello personale la sensazione in campo è stata buona, il ginocchio mi da dei segnali ma cerco di adeguarmi. La gamba girava e sono stato bravo a gestire. Ho ritrovato il gol su azione sotto la curva – conclude l’attaccante – ed è stato bellissimo. Ho fatto un tocco in più ma è stato determinante».

«Sono molto felice per questa vittoria – sono invece le parole di Marco Donadel, tecnico dell’Ancona – e voglio ringraziare i giocatori che hanno dato tutto, ma anche lo staff. Ci sono molte persone che lavorano per il club, si sono visti arrivare un nuovo allenatore solamente pochi giorni fa ma in poco tempo mi hanno aiutato tanto. Ho trovato la tavola imbandita, ho dovuto solo preparare la partita ma c’è tanto da lavorare, uno scalino alla volta. La prestazione di Spagnoli? E’ stato bravissimo, ma lo conoscete meglio di me. Piuttosto mi soffermerei più su quello che ha dato durante i novanta minuti tutta la squadra: l’attacco ha girato, abbiamo sbagliato diversi gol nel primo tempo, ma capita. La difesa invece è andata molto bene, soprattutto per la concentrazione che i ragazzi hanno avuto. Questa vittoria evidentemente i ragazzi ce l’avevano dentro, mi auguro di partire da questi aspetti, che spero possano portarci più lontano possibile. Il modulo? Dobbiamo creare i nostri principi tenendo conto pure del gioco degli avversari» La chiusura del mister è dedicata al pubblico: «Sensazioni positive, il pubblico di Ancona ci tiene tanto. Ho percepito affetto e passione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona-Rimini, Donadel sorride: «Sensazioni positive, si percepiscono affetto e passione»

AnconaToday è in caricamento