rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Calcio

Donadel, un esordio coi fiocchi: l'Ancona polverizza il Rimini

I biancorossi tornano alla vittoria con una prestazione convincente nonostante le assenze: Di Massimo - al 10° centro stagionale - sblocca il punteggio, nella ripresa Spagnoli e Martina fissano il punteggio sul 3-0 conclusivo

Aveva sperato di non alzarsi dalla panchina, per apportare correttivi in corsa qualora la squadra fosse in difficoltà in un partita nella quale doveva, per forza, risollevarsi. In realtà lo ha fatto, il neo tecnico Marco Donadel, ma ad alzarsi in piedi è soprattutto l’Ancona, nel giorno del debutto del tecnico veneto sulla panchina dorica. Senza Gatto, De Santis, Mondonico e con Petrella e Melchiorri in panchina, la squadra biancorossa domina il Rimini con un 3-0 che non ammette repliche, maturato secondo un copione già visto, ma nei primi due mesi dell’anno e non più recitato di recente, frutto di una brillantezza ritrovata e di una verve che nell’ultimo periodo sembrava smarrita.

I biancorossi, schierati con un 3-4-2-1 dinamico, cominciano col piglio giusto, producendo due conclusioni che non inquadrano lo specchio della porta, la prima di Paolucci e la seconda di Simonetti. Ma già al quarto d’ora il punteggio cambia: imbucata deliziosa di Spagnoli a beneficio di Di Massimo, che punta dritto verso Zaccagno e lo fulmina per l’1-0 il quale lo spedisce in doppia cifra nella casella dei gol stagionali. Passano sei minuti e poco prima di metà tempo i dorici sfiorano subito il raddoppio: stesso copione ma a parti invertite, con l’autore della rete nelle vesti di assist man ed il centravanti dell’Ancona – capitano per la contemporanea assenza di Gatto e De Santis – a battere a rete con l’estremo difensore romagnolo provvidenziale nel metterci una pezza. Il Rimini prende coraggio ed al 28’ si fa concretamente vivo per la prima volta nell’area avversaria, con l’inzuccata di Santini nel cuore dell’area che però trova sulla sua strada Perucchini. E’ il preludio ad un momento favorevole per gli ospiti, che al 32’ tornano ad essere pericolosi con Del Carro il quale, servito da Biondi, viene anticipato di un soffio da Camigliano. L’ultimo sussulto del primo segmento di gara è però a tinte biancorosse, quando al 38’ su iniziativa di Martina ed assistenza di Spagnoli, Mezzoni non trova da posizione favorevole lo specchio della porta.

Alla ripresa del gioco dopo l’intervallo, il Rimini prende in mano il pallino del gioco, con un possesso palla perlopiù improduttivo venendo invece salvato dalla traversa al 52’, quando dopo una discesa di Mezzoni, Simonetti in acrobazia manda la sfera a stamparsi sulla traversa, per un gesto tecnico che avrebbe meritato miglior fortuna. Ma il centrocampista biancorosso, pur senza entrare nel tabellino marcatori, trova modo di strappare applausi a scena aperta con il perfetto suggerimento che al 70’ manda in porta Spagnoli, il cui tocco morbido supera l’opposizione di Zaccagno e mette il pallone in fondo al sacco per il raddoppio, arrivato in quello che risulterà il momento migliore del Rimini, in costante pressione seppur sterile. Forte del doppio vantaggio, l’Ancona controlla e mette al sicuro i tre punti calando il tris, che prende forma al minuto 85 con Martina il quale capitalizza al meglio un centro di Mezzoni e levandosi la maglia si “guadagna” il cartellino giallo che gli farà saltare il prossimo derby contro la Recanatese. Stessa sorte per Perucchini, anche lui in diffida e finito sul taccuino dei cattivi per perdita di tempo. Ultimi minuti di “garbage time”, e finalmente dagli altoparlanti torna a risuonare la marcia trionfale. Che mancava da un po’, e che sembra portare in dote il sereno dopo la tempesta.

Il Tabellino:

ANCONA-RIMINI 3-0 (1-0 p.t.)

ANCONA: Perucchini, Brogni, Fantoni, Camigliano, Martina, Prezioso (65’ Basso), Paolucci, Mezzoni (86’ Barnabà), Simonetti (76’ Lombardi), Di Massimo (65’ Moretti), Spagnoli (76’ Melchiorri). All. Donadel

RIMINI: Zaccagno, Laverone, Regini (79’ Tanasa), Pietrangeli, Haveri (31’ Allievi), Tonelli (65’ Matteo Rossetti), Sandri, Delcarro (65’ Gabbianelli), Biondi, Santini, Piscitella (80’ Mattia Rossetti). All. Gaburro

ARBITRO: Gandino (Alessandria)
ASSISTENTI: Masciale (Molfetta), Vitale (Salerno)
RETI: 14’ Di Massimo, 70’ Spagnoli, 85’ Martina

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donadel, un esordio coi fiocchi: l'Ancona polverizza il Rimini

AnconaToday è in caricamento