rotate-mobile
Altro

Chiaravalle, è qui la festa: la Serie A Silver è tua

Il secondo posto nel Girone A dei play-off promozione, arrivato in virtù della migliore classifica avulsa, permette ai biancoblù di festeggiare il salto di categoria

L’ultima giornata fa scattare i festeggiamenti in casa Chiaravalle: la squadra biancoblù, in virtù della migliore classifica avulsa, taglia il traguardo promozione ancor prima di disputare l'incontro conclusivo previsto dal calendario del Girone A dei play-off. La squadra di Andrea Guidotti aveva cominciato bene il cammino nella strada verso la Serie A Silver, piegando l’Arcom Emmeti 32-27, ma nel secondo confronto era stata costretta alla resa dal Verdeazzurro Sassari, capace di imporsi in rimonta 32-29 dopo aver chiuso in svantaggio la prima frazione. A risultare determinante è stato così il match tra la squadra sarda e quella veneta, vinto dalla seconda ma solo con due reti di scato. Con le tre formazioni a due punti (ed il Torri già primo grazie alla doppia vittoria nei primi due match), è stata così la differenza reti a garantire a Chiaravalle la seconda piazza, rendendo una semplice passerella l’incontro conclusivo coi vicentini, il quale sarà anche un antipasto della sfida che la Serie A Silver proporrà nella stagione ventura.

Con la promozione già in tasca, Torri e Chiaravalle scendono sul rettangolo di gioco senza patemi nel dover raggiungere il risultato a tutti i costi. Avvio equilibrato (4-4 al 6’), poi i veneti mettono la freccia. Al 11’, con un break di 6-1 tracciano il primo solco (10-5). Il crescendo continua fino al massimo vantaggio della prima frazione al 28’ (17-9). Nella ripresa la musica non cambia: il Torri continua a condurre e raggiunge il massimo vantaggio della gara, di undici lunghezze, al 44’ sul 26-15. La gara quindi si chiude sul 36-26. «La società ci aveva dato questo obiettivo ad inizio annata – dice il capitano della formazione chiaravallese, Omar Santinelli – È stata una stagione lunghissima, piena di infortuni, squalifiche, assenze per vari motivi. Ci siamo giocati il terzo posto fino alla fine e poi, con due partite buttate via, ci siamo ritrovati a fare queste Finals. Non era facile perchè l’ultimo mese è stato veramente duro ed abbiamo anche rischiato il quinto posto finale. Però, abbiamo stretto i denti. Questa è una squadra che quando ci sono le difficoltà riesce a trovare il meglio e poi abbiamo avuto anche quel pizzico di fortuna che serve sempre. C’era qualcuno che ieri sera, ed anche durante la stagione, diceva che prima o poi i pianeti si sarebbero allineati perché le sfortune avute in questa annata sono state veramente tante e questa mattina è accaduto proprio questo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiaravalle, è qui la festa: la Serie A Silver è tua

AnconaToday è in caricamento