Rubini (SEL-ABC): "Il sindaco nega progetto di partecipazione dal basso per una targa”

Da mesi l'associazione "Sosteniamolancona" in collaborazione con i ragazzi della Curva Nord lavora ad un progetto di recupero e autogestione di un piccolo impianto sportivo a Collemarino oggi abbandonato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Da mesi l'associazione "Sosteniamolancona" in collaborazione con i ragazzi della Curva Nord lavora ad un progetto di recupero e autogestione di un piccolo impianto sportivo a Collemarino oggi abbandonato. Progetto tralaltro già annunciato pubblicamente dall'assessore Foresi.

"Scopriamo invece oggi direttamente dall'associazione che il progetto è stato bloccato unilateralmente dal sindaco contrario ad apporre nella nuova struttura una targa recitante -alla memoria dei fratelli ultras scomparsi- perché a suo dire incitante alla violenza(?)" Fa sapere il consigliere di SEL Rubini che prosegue: "La Mancinelli insomma in un delirio di arroganza non solo smentisce il suo stesso assessore ma nega, per una motivazione tanto offensiva quanto ridicola, un progetto valido e meritevole a cui decine di ragazzi lavoravano da mesi."

Infine conclude: " Ancora una volta , in barba al bene comune, il sindaco gestisce la città e il comune come un feudo personale dimostrando totale inadeguatezza al ruolo. Ci auguriamo che il progetto sul campo di collemarino possa procedere malgrado questo ennesimo vergognoso atto."

Francesco Rubini, SEL - Ancona Bene Comune

Torna su
AnconaToday è in caricamento