Sanità, i sindacati: "Facciamo chiarezza"

"Non ci si deve preoccupare troppo dei tagli ai primari …omissis… perché per esempio sull'Anconetano i dirigenti non saranno quattro, quante le aree individuate, ma ben sette". Peccato che non sia così

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

COMUNICATO STAMPA

Si legge sulla stampa del 09.12. c.m (Il Messaggero) "Riforma della sanità - In arrivo più primari". Ciò reitera le dichiarazioni del Direttore Generale ASUR riportate venerdì scorso (Il Resto del Carlino, 6 dicembre) a seguito della manifestazione "Salute bene comune" organizzata da Cgil, Cisl e Uil in vista della riprogettazione dei servizi sanitari e socio-sanitari della città "Non ci si deve preoccupare troppo dei tagli ai primari …omissis… perché per esempio sull'Anconetano i dirigenti non saranno quattro, quante le aree individuate, ma ben sette". Peccato che non sia così. Cerchiamo di chiarire. Si parla della macroarea distrettuale. L'inquadramento geografico è l'Area Vasta 2 di Ancona. Ebbene, la fotografia dell'esistente vede in pianta organica 11 Direttori di struttura complessa (UOC): 3 UOC sono ad Ancona, 3 a Senigallia, 3 a Jesi e 2 a Fabriano. Da 11 le strutture complesse secondo il disegno di riordino verranno ridotte a 4, una per ciascuna ex Zona Territoriale. Si indicano dei settori: governo clinico, continuità fra Ospedale e Territorio, materno-infantile. Ma quelle cui il DG ASUR fa riferimento sono 3 UOC che, aggiunte alle 4 suddette, fanno diventare le strutture complesse distrettuali dell'AV2 7. Bisognerebbe essere corretti e dire le cose come stanno. Se la matematica non è un'opinione, rispetto a 11 sono 4 in meno e non 3 in più.

Ancora mistificazioni, le ultime di tante, su una riforma sine criterio.

La realtà della sanità marchigiana vista dai professionisti è tutta un'altra cosa.

Non a caso è stato indetto lo sciopero regionale della sanità per il 20 dicembre p.v., tutta la giornata.

Ancona, 10.12.13

L'Intersindacale regionale della Dirigenza medica, veterinaria e sanitaria

AAROI-EMAC, ANPO, CGIL MEDICI, CIMO-ASMD, FASSID, FESMED, FVM, UIL MEDICI AUPI, SINAFO

Torna su
AnconaToday è in caricamento