L'interporto Marche vince il "Premio logistico dell'anno" per il secondo anno consecutivo

I Rail Road Terminal della rete "core" in Italia sono 15 di cui 12 situati in interporti, e dei quali i più prossimi a Jesi sono: Bologna a nord, Pomezia a ovest, Bari a sud

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

I passaggi fondamentali di tali azioni sono riassumibili in tre punti principali: 
  • individuazione dell'Interporto delle Marche come RRT - Rail Road Terminal della "core network", ovvero come nodo nel quale è previsto lo scambio modale tra "gomma" e ferro", con vocazione allo sviluppo dell'intermodalità. Il provvedimento consente il collegamento delle Marche con il Corridoio Helsinki-La Valletta tramite la linea ferroviaria Bologna-Ancona. I Rail Road Terminal della rete "core" in Italia sono 15 di cui 12 situati in interporti, e dei quali i più prossimi a Jesi sono: Bologna a nord, Pomezia a ovest, Bari a sud.

  • approvazione da parte della Commissione Europea dei programmi di lavoro 2014-2020 Multi-Annuale ed Annuale TEN-T relativi al CEF (Connecting Europe Facility), che prevedono risorse per complessivi 11 miliardi.

  • adozione del Consiglio Europeo della Strategia Europea per la Macroregione Adriatico Ionica (EUSAIR), la terza dopo le macroregioni del Baltico e del Danubio, dando così avvio alla prima esperienza di Macroregione con il coinvolgimento dell'Italia e che vede la Regione Marche protagonista di un nuova fase di sviluppo.

Torna su
AnconaToday è in caricamento