Eventi

Loreto, corso di primo soccorso e rianimazione per assistenza disabili e malati

Si terrà sabato 6 giugno "W il cuore", il corso sulle procedure di primo soccorso compresa l'abilitazione all'utilizzo del defibrillatore

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Si terrà domani sabato 6 giugno 2015, dalle ore 9, presso il centro Giovanni Paolo II in via Montorso, 3 a Montorso (Loreto), "W il cuore", il corso sulle procedure di primo soccorso compresa l'abilitazione all'utilizzo del defibrillatore (BLSD) promossa dall'U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) per i volontari e il personale dell'associazione che operano nelle Marche e che si dedicano all'assistenza di persone malate e disabili. Sono 24 i corsisti provenienti da tutta la regione che hanno aderito all'iniziativa. Tra loro anche il presidente dell'UNITALSI Marche, Giuseppe Pierantozzi. I corsi saranno tenuti da Federico Baiocco, responsabile nazionale dei medici dell'U.N.I.T.A.L.S.I. e dal gruppo degli Istruttori della Presidenza Nazionale, coadiuvati da Pina Massicci responsabile dei medici U.N.I.T.A.L.S.I. Marche e da Marina Maravolo della sottosezione U.N.I.T.A.L.S.I. di Napoli.

"Questo appuntamento - spiega Federico Baiocco, responsabile nazionale medici U.N.I.T.A.L.S.I. - fa parte di un più ampio progetto nazionale che ha come obiettivo quello di formare il maggior numero possibile di volontari qualificati alle manovre di primo soccorso e all'utilizzo del defibrillatore. Sono contento che il corso si tenga a Loreto un luogo caro a tutta l'UNITALSI anche per sottolineare che alla formazione vogliamo abbinare anche la riscoperta del senso di appartenenza all'associazione, la conoscenza delle problematiche sanitarie delle persone malate o disabili che vengono accolte dalla nostra associazione e le corrette modalità di accoglienza catechetica, cristiana e psicologica".

"Un'iniziativa -  Giuseppe Pierantozzi, presidente della sezione U.N.I.T.A.L.S.I. Marche- che ha un respiro nazionale, ma che si integra con quello locale della sezione Marche che per la prima volta quest'anno ha avviato il processo di formazione per il primo soccorso. La nostra sezione possiede due defibrillatori automatici uno conservato presso la sede regionale di Loreto a disposizione per gli interventi a favore dei tanti pellegrini che visitano il santuario e l'altro invece viene utilizzato per gli eventi esterni soprattutto in occasione della partenza dei treni delle Marche per i pellegrinaggi a Lourdes".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Loreto, corso di primo soccorso e rianimazione per assistenza disabili e malati

AnconaToday è in caricamento