Fabriano Social Market: sabato raccolta di prodotti di prima necessità

Sabato primo Marzo presso i supermercati di Fabriano, Cerreto D' Esi, Sassoferrato e Serra San Quirico parte la Raccolta di prodotti di prima necessità in occasione della giornata della raccolta alimentare contro la fame

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Sabato primo Marzo, in occasione della giornata della raccolta alimentare contro la fame in Italia,  presso tutti i supermercati di Fabriano, Cerreto D'Esi, Sassoferrato e Serra San Quirico i clienti che faranno la spesa potranno donare alcuni alimenti che saranno destinati alle persone in difficoltà.
La Raccolta alimentare, promossa dal Banco delle opere di Carità, sarà a favore delle famiglie che usufruiscono del Fabriano Social Market, in Via Mamiani 75 , un vero e proprio supermercato al quale possono accedere gratuitamente le famiglie indigenti dell'ambito territoriale 10.

All’ingresso dei punti vendita i cittadini riceveranno dai volontari delle buste dove potranno inserire olio, tonno, pelati, legumi e scatolame vario, alimenti per la prima colazione e per l'infanzia.
Sono questi infatti i prodotti di cui il Social Market ha più bisogno, visto il numero in sensibile aumento delle persone in difficoltà e che chiedono aiuto.

Le raccolte alimentari presso i supermercati rappresentano il 50% per cento delle merci distribuite dal Market e chiunque può contribuire con una donazione destinata a chi è meno fortunato.
Negli anni precedenti, la Società San Vincenzo de’ Paoli di Fabriano, insieme alla Caritas, si è presa carico di molte collette alimentari incassando notevoli risultati, e quest'anno ha deciso di unire forze ed energie con il Social Market, con il quale condivide in pieno l'ideale di solidarietà, per realizzare con successo un unica grande iniziativa di assistenza umanitaria.

Le finalità che hanno portato la Società San Vincenzo de’ Paoli di Fabriano e la Caritas ad unire le proprie capacità e competenze con il Social Market sono le stesse, ossia aiutare i più bisognosi, ma cambiano le modalità, non più una semplice distribuzione di alimenti e di beni per il sostentamento ma il coinvolgimento delle famiglie stesse creando un empatia con coloro che hanno bisogno di aiuto e possono recarsi a fare la spesa normalmente scegliendo tra i beni offerti quelli di cui più hanno bisogno.
Molto spesso le reali condizioni in cui versano molte famiglie della comunità passano in secondo piano o sono addirittura ignorate da molti e la colletta alimentare può essere per tutti un momento di condivisione e solidarietà verso il prossimo.

La speranza degli organizzatori è che questa giornata, oltre a rappresentare l’occasione migliore per aiutare chi si trova in condizione d’indigenza, possa essere un momento privilegiato in cui portare all’attenzione del grande pubblico il problema della povertà alimentare, di cui troppo spesso si ignorano le gravissime e sempre più ampie conseguenze dal punto di vista sociale.

Il nostro più sentito grazie va alla Fondazione Banco delle Opere di Carità, a tutte le insegne presenti nei comuni dell’ambito territoriale sociale numero 10 che hanno accettato di ospitarci, a tutti i volontari (oltre 70) che saranno impegnati nel giorno della raccolta alimentare, alla SAF autotrasporti di Fratini Marco e alla Tipografia Arti Grafiche Gentile, senza i quali, è giusto ripeterlo ancora una volta, tutto questo non sarebbe possibile.

I più letti
Torna su
AnconaToday è in caricamento