"Liberi di credere", a Jesi la prima conferenza nazionale sulla libertà di religione

Le recenti vicende in Iraq e Nigeria, stanno riportando alla ribalta dei riflettori internazionali il tema della libertà di religione. Sempre più frequenti, in giro per il mondo, sono i casi di persecuzione per motivi di fede

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Le recenti vicende in Iraq e Nigeria, stanno riportando alla ribalta dei riflettori internazionali il tema della libertà di religione. Sempre più frequenti, in giro per il mondo, sono i casi di persecuzione per motivi di fede. Tutti ricorderanno il caso delle ragazze cristiane rapite in Nigeria, la distruzione di chiese in Egitto e le brutali aggressioni in Siria e Iraq.
Persecuzioni di cui sono vittime i cristiani ma non solo… Al secondo posto tra le religioni più perseguitate c’è anche l’islam (in particolare in India, Birmania, Pakistan).

Per riflettere e sensibilizzare l’opinione pubblica su questi temi l’associazione Liberi di Credere ha organizzato venerdì 26 Settembre alle ore 18.00 la Prima Conferenza Nazionale sulla Libertà di Religione che si terrà a Jesi presso la biblioteca diocesana – Piazza Federico II.  
La Conferenza e’ patrocinata dalla Diocesi e dal Comune di Jesi e sostenuta dalla BCC di Filottrano che ha scelto di farlo in virtù della propria vocazione che, come ricordato dall’articolo 2 del proprio statuto, “si ispira ai principi dell’insegnamento sociale e cristiano”. Un modo quindi per essere sempre di più una banca differente che sostiene le iniziative anche culturali e sociali del proprio territorio.

Durante la conferenza si cercherà di portare alla luce il problema della libertà religiosa su scala globale con l’aiuto di alcuni relatori d’eccezione:

Prof. Massimo Introvigne, Presidente dell’Osservatorio per la Liberta’ di Religione presso il Ministero degli affari Esteri.
Mrs Elisabeth Chymrum, Attivista per i Diritti Umani a Londra, Direttrice di Human Rights Concern Eritrea.
Mons. Angelo Tonucci, Vescovo di Padova e Loreto, ex-diplomatico vaticano.
Avv. Antonio Mastri, Ex-Consigliere e Presidente della Giunta Provinciale della Provincia di Ancona.

La partecipazione all’evento é totalmente gratuita.

Torna su
AnconaToday è in caricamento