Jesi: al Carlo Urbani lectio magistralis di Michele Luconi

Come di tradizione, il prestigioso istituto statale ha organizzato per il Collegio Docenti un incontro con un personaggio che si sta particolarmente distinguendo per il legame con il mondo della formazione e che contribuisce allo sviluppo del territorio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Michele Luconi, imprenditore jesino, terrà quest'anno la tradizionale lectio magistralis dell'Istituto Comprensivo Carlo Urbani di Jesi in programma lunedì 1 settembre dalle ore 10 nella sede dello stesso istituto cittadino in via XX Luglio.

Il titolo della lezione è "Per una scuola formativa: cosa chiede oggi il mondo del lavoro".

Come di tradizione, il prestigioso istituto statale che comprende la scuola dell'infanzia, quella primaria e secondaria, per 8 plessi compreso quello di Santa Maria Nuova, del Piano di Offerta formativa complessivo, ha organizzato per il Collegio Docenti, nel corso del 1' incontro del nuovo anno scolastico, un incontro con un personaggio che si sta particolarmente distinguendo per il legame con il mondo della formazione e che contribuisce allo sviluppo del territorio.

La scelta è caduta quest'anno su Michele Luconi, 38 anni, di Jesi, presidente di e-xtrategy srl, azienda con sede a Monsano che opera da 13 anni nel mondo di internet e delle applicazioni Web 2.0 con pieno successo. "Siamo molto attivi sul tema della formazione - spiega Luconi a proposito della propria azienda - con clienti in tutta Italia e di marchi importanti, da Edison a Winx, giusto per citarne alcuni, e ringrazio la direzione dell'Istituto Comprensivo Carlo Urbani di Jesi per avermi invitato a tenere questa lezione".

"Oltre che sulle nuove tecnologie, la partita si gioca sulle organizzazioni - insiste Luconi - Le aziende, e di conseguenza le persone, devono essere pronte, in qualsiasi realtà, ad essere in prima linea, confrontarsi con gli altri, proporre e prendere decisioni. La scuola può fare molto, fin dai primi anni di formazione ed educazione, per far trovare pronti i ragazzi che entreranno poi nel mondo del lavoro."

Torna su
AnconaToday è in caricamento