Terremoto, crolli e feriti nelle Marche: vittime ad Arquata del Tronto

Sono due le vittime ad Arquata del Tronto, dopo il forte terremoto che ha colpito l'Italia Centrale. A confermare la notizia sono stati i Carabinieri. I vigili del fuoco stanno scavando tra le macerie

Le macerie ad Arquata del Tronto (foto Twitter)

Sono due le vittime ad Arquata del Tronto, nell'ascolano, dopo il terribile terremoto che ha colpito nella notte il Centro Italia. La notizia è stata confermata dai Carabinieri. In tutto il paese, a 15 km dall'epicentro del sisma Accumoli, ci sono dei crolli agli edifici. Attivati i soccorsi, con i vigili del fuoco che stanno scavando tra le macerie. Sul posto sono state inviate anche due colonne mobili. Situazione critica anche a Pescara del Tronto, frazione di Arquata del Tronto, dove i vigili del fuoco scavano fra le macerie in cerca di due bambine. I genitori sono stati estratti vivi dalla macerie della propria casa, ma le piccole non rispondono ai soccorritori.

L'ospedale di Amandola, nel fermano, è stato evacuato dopo che la struttura ha subito dei gravi danni. Ad Ascoli e San Benedetto del Tronto è scattato il piano d'emergenza per accogliere feriti e persone colte da malore. Il sindaco di Accumoli ha parlato di una famiglia di 4 persone che è rimasta sotto le macerie. Due di loro sarebbero bambini. 

La prima scossa di grado 6.0 della scala Richter, è stata registrata attorno alle 3.15. L'epicentro del comune di Accumoli, in provincia di Rieti, ad una profondità di 4 km. È stata avvertita distintamente dalle popolazioni di Umbria, Lazio e Marche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento