rotate-mobile
Cronaca

Edifici inagibili per il terremoto, incontro in Comune con 64 famiglie

Nei prossimi giorni saranno programmate ulteriori riunioni per fare il punto della situazione con altri nuclei familiari, numerosi, che hanno subito danni significativi ma non hanno avuto l'inagibilità

ANCONA - Si è svolto nella Sala consiliare del Comune di Ancona un incontro con i 64 nuclei familiari degli edifici totalmente inagibili in seguito al terremoto, per affrontare il tema dell'urgenza, a distanza di mesi, di provvedimenti da parte del Governo e del Parlamento relativamente alle misure di sostegno temporanee in attesa della ristrutturazione degli immobili, ai contributi pubblici per riparare i danni subiti e alla necessità di dare seguito allo stato di emergenza richiesto subito dopo il sisma. «Pur non sussistendo competenze in capo al Comune, l'Amministrazione ha ribadito l'attenzione e la costante sollecitazione affinché finalmente arrivino da Roma le risposte attese» spiega Palazzo del Popolo in una nota.

Molteplici erano già stati gli incontri con alcune delle famiglie e i contatti anche tramite i servizi sociali. Nei prossimi giorni saranno programmate ulteriori riunioni per fare il punto della situazione con altri nuclei familiari, numerosi, che hanno subito danni significativi ma non hanno avuto l'inagibilità. Domani, mercoledì 22 marzo, è previsto un incontro tra Comune e Regione, venerdì 24 marzo un confronto con la Protezione Civile nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edifici inagibili per il terremoto, incontro in Comune con 64 famiglie

AnconaToday è in caricamento