rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Centro storico / Via Scosciacavalli

In piazza pajola aghi abbandonati in mezzo al verde: l'ultimo vezzo dei bulli è l'orecchino "fai da te"

I residenti allarmati denunciano una situazione ormai ingestibile: «Viviamo in mezzo al degrado, nessuno fa nulla» denunciano

ANCONA - In piazza “pajola” aghi per i piercing abbandonati tra le aiuole e fazzoletti sporchi di sangue. Sono questi gli ultimi ritrovamenti dei residenti della zona, allarmati per una situazione sempre più ingestibile. In viaWhatsApp Image 2022-07-21 at 08.33.10 (1)-2 Scosciacavalli i gruppi di teppisti passano le giornate a bivaccare e la notte si divertono a spaccare tutto quello che incontrano sulla loro strada. «Qui c’è di tutto - denuncia un residente - alberi in condizioni precarie e pericolose, scritte ovunque, danni alla proprietà comunale che risalgono a febbraio e di cui nessuno si è mai occupato. Hanno spaccato tutto qui intorno. Il Comune aveva messo delle protezioni in legno che, a loro volta, sono state rotte e ora spuntano chiodi appuntiti e massi che possono trasformarsi in armi considerate le persone che frequentano la zona». Le telecamere sono state promesse da mesi «ma non ci risulta siano mai state installate» e «dei cestini non c’è neppure l’ombra. Inoltre gli schiamazzi notturni non cessano. La nuova moda dei ragazzi degli ultimi giorni è quella di farsi dei piercing e buttare aghi e fazzoletti sporchi di sangue a terra. Questa è la situazione che si vive quotidianamente al quartiere San Pietro, in centro città».

Non è la prima volta che gli abitanti del quartiere protestano per i comportamenti delle gang di vandali. Da più di un anno, infatti, bazzicano la zona e si divertono a seminare il caos, a cantare fino a notte fonda, fumando spinelli, ubriacandosi e battendo i pugni sulla pensilina dell’autorimessa. All’inizio di giugno un altro residente aveva immortalato un giovane 20ene che dormiva in pieno pomeriggio sulle scalette ubriaco e a torso nudo. Alla fine del mese, in pieno pomeriggio, alcuni vandali si erano divertiti a lanciare bottiglie e spaccarle a terra. A febbraio scorso alcune persone che abitano in zona, evidentemente esasperate, avevano appeso degli striscioni in zona con scritto "degrado square", "piazza pajola", "via baby gang, no polizia, no sindaco, no controllo, no telecamere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In piazza pajola aghi abbandonati in mezzo al verde: l'ultimo vezzo dei bulli è l'orecchino "fai da te"

AnconaToday è in caricamento