Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Vende pesce fresco in condizioni igieniche scarsissime e senza autorizzazione: 8mila euro di multa

L'uomo, un quarantenne di origine egiziana, aveva circa 8 chili di pesce fresco tenuto in condizioni igienico sanitarie scarsissime e comunque privo di qualsiasi autorizzazione che lo abilitasse alla vendita

ANCONA - Scoperto dalla polizia di Ancona un ambulante di pesce, nella zona di piazzale Loreto, che vendeva i suoi prodotti in condizioni igieniche precarie e privo di autorizzazione. 

L'uomo, un quarantenne di origine egiziana, aveva circa 8 chili di pesce fresco tenuto in condizioni igienico sanitarie scarsissime e comunque privo di qualsiasi autorizzazione che lo abilitasse alla vendita. Il pesce è stato immediatamente sequestrato e distrutto. All'uomo è stata contestata una sanzione amministrativa pari ad 8mila euro. Gli accertamenti hanno permesso di verificare che lo stesso non aveva con sé né il passaporto né il permesso di soggiorno. Per tale motivo è stato denunciato all'autorità giudiziaria ai sensi dell'articolo 6 del testo unico sull'immigrazione. Ora l'uomo dovrà andare a processo e saranno riviste le sue condizioni di soggiorno sul territorio nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vende pesce fresco in condizioni igieniche scarsissime e senza autorizzazione: 8mila euro di multa
AnconaToday è in caricamento