rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca Sirolo

Passo del lupo, no passo della croce, ambientalista cambia tutti i cartelli. Blitz sul monte Conero

Attacco alla segnaletica del parco con vernice nera. È caccia all’imbrattatore. Turisti in difficoltà per trovare il sentiero giusto

SIROLO - Il monte Conero è finito sotto attacco di un ambientalista. Armato di bomboletta nera qualcuno si sta divertendo a cambiare il nome del sentiero denominato passo del lupo con passo della croce. Il motivo potrebbe essere anche nobile ma sta commettendo un reato. In origine infatti il passo del lupo si chiamava passo della croce e veniva percorso dagli operai che lavoravano alla cava Davanzali, alle pendici del Conero. Quando il mare era brutto e non si poteva raggiungere la cava con le barche si percorreva lo stradello detto passo della croce. Una spiegazione storica sul vero nome dello stradello è stata data anche su un libro di uno dei maggiori conoscitori del parco, Francesco Burattini. Il parco dovrà adeguare la segnaletica e anche le cartine, con il doppio nome, ma intanto c’è chi ci sta pensando da sé creando però dei problemi ai turisti che, arrivando sul posto, in questi giorni si trovano la parola lupo barrata e al suo posto è stato scritto sopra croce. Un vero blitz perché non è stato risparmiato nemmeno un cartello. Una decina quelli deturpati. Passo della croce è stato scritto anche sui sassi e sui tronchi degli alberi tagliati. Chi lo ha fatto rischia una denuncia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passo del lupo, no passo della croce, ambientalista cambia tutti i cartelli. Blitz sul monte Conero

AnconaToday è in caricamento