rotate-mobile
Sabato, 2 Dicembre 2023
Cronaca

Stroncato da un malore in casa, è morto l'appuntato dei Carabinieri Marco Menichini

Proprio oggi si terrà la camera ardente all'obitorio dell'ospedale regionale di Torrette, mentre la salma deve ancora essere restituita ai parenti per fissare la data dei funerali

Stroncato da un malore mentre era nella sua casa del quartiere Piano San Lazzaro. E’ morto così l’appuntato dei Carabinieri Marco Menichini, 52 anni originario di Chieti da ma da una vita residente ad Ancona e operativo al comando Legione dei Carabinieri delle Marche. Il fatto risale al tardo pomeriggio di lunedì, quando l’uomo si è sentito male in casa. A dare l’allarme sarebbe stato il figlio di appena 14 anni, anche lui in casa quando il padre si è sentito male. Un infarto sembrerebbe. Inutili i soccorsi e i tentativi di rianimarlo. Il militare è morto subito. Lascia così un figlio e la moglie Cinzia. Oltre la vita da Carabiniere, c’era lo sport, come il beach volley, che amava praticare a Palombina, dove d’estate trascorreva parte delle sue vacanze con la sua famiglia. 

Proprio oggi si terrà la camera ardente all’obitorio dell’ospedale regionale di Torrette, mentre la salma deve ancora essere restituita ai parenti per fissare la data dei funerali. Ieri mattina, al Centro trapianti è arrivato l'ok per il prelievo dei tessuti. Per far luce sulla morte del carabiniere, che mai aveva sofferto di patologie cardiache, è stato disposto l'esame autoptico che verrà svolto questa mattina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato da un malore in casa, è morto l'appuntato dei Carabinieri Marco Menichini

AnconaToday è in caricamento