Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Manifestazioni: sabato ad Ancona FN a Piazza Diaz e le associazioni a Piazza Cavour

Alle 17 il corteo "Basta Immigrazione" partirà da piazza Diaz, mentre oltre 15 associazioni saranno coinvolte nella contro-manifestazione che si svolgerà a partire dalle 14/15 con concentramento in piazza Cavour

Piazza Diaz

È ormai tutto pronto per il corteo di Forza Nuova che si terrà sabato ad Ancona. I dettagli della manifestazione sono stati divulgati attraverso una nota stampa del coordinatore provinciale del movimento, Luciano Astolfi: "Abbiamo scelto di manifestare in Ancona perché questa città ha tremendamente bisogno di Forza Nuova, perché gli abitanti sono minacciata da una ondata di criminalità straniera e il degrado nei quartieri dove gli italiani sono ridotti in minoranza è intollerabile. Basti pensare alle situazioni del Piano o degli Archi, dove è diventato impossibile passeggiare in sicurezza dopo il tramonto del sole”.

Il corteo partirà alle 17 da Piazza Diaz (dopo che era inizialmente stato anticipato alle 15), e sfilerà a ridosso del centro, “ordinato e pacifico”, si legge sempre nel comunicato. Si concluderà alle 19:30 dopo un comizio di chiusura tenuto dal coordinatore del Centro Italia Giuseppe Onorato.

Prosegue il Coordinatore Regionale di FN Davide Ditommaso "Sabato avremo conferma che FN è in forte crescita nell'anconetano. Con questa iniziativa rilanceremo l'attività nel capoluogo dopo esserci concentrati prevalentemente nella provincia”.

Ma nel comunicato c’è spazio anche per la polemica innescata con le oltre 15 associazioni – cui si è unito recentemente anche il PD anconetano – che hanno organizzato una contro-manifestazione, che: “hanno avuto come unico effetto quello di pubblicizzare il nostro evento, a tal punto che dopo il delirante comunicato stampa delle 15 sigle dell'estrema sinistra siamo stati letteralmente tempestati da telefonate di anconetani  intenzionati ad aderire alla nostra manifestazione.” “FN - prosegue Ditommaso - non manifesta contro gli immigrati, ma contro le politiche immigrazioniste del governo, dell' amministrazione comunale e di associazioni finto - filantropiche che fanno incassi milionari con il business dell'accoglienza”.

LA CONTRO-MANIFESTAZIONE. Al corteo annunciato da Forza Nuova hanno risposto con una contro-manifestazione oltre 15 associazioni (ANPI , Centri sociali delle Marche, Lista tsipras Ancona, Gruppo consiliare SEL-Ancona Bene Comune, SEL, Rete studenti medi Marche, Laboratorio sociale, ACU Gulliver, Cgil, Cisl, Uil, Forum Antifascista Adriatico Ionico, PRC, PdCI ,USB coord. Regionale Pubblico Impiego, ARCI-Comitato di Ancona, A2O e Ya Basta Marche) che hanno convocato la città in piazza Cavour, sempre sabato 18 ottobre, a partire dalle ore 15 [nell’ultima versione del manifesto l’appuntamento è stato anticipato alle 14] per un “presidio antifascista”, come si legge nel comunicato stampa, per “mobilitarsi a difesa della costituzione nata dalla resistenza partigiana" [...] "per un mondo di solidarietà ed uguaglianza”.

IL PD ANCONETANO. “Noi crediamo fermamente nel valore costituzionale dell'uguaglianza”, dichiara il Segretario del PD comunale Pierfrancesco Benadduci, “e rigettiamo ogni forma di discriminazione. Per questo parteciperemo alla contromanifestazione ANPI a salvaguardia dei principi costituzionali, contro il razzismo. Speriamo nella massima partecipazione da parte dei cittadini e dei democratici della nostra città: invitiamo tutti a raggiungerci al nostro Presidio di Piazza Cavour alle ore 15,00 di sabato. Ancona ha una straordinaria tradizione di democrazia e di antifascismo, non possiamo consentire a nessuno di farne carta straccia.”

LA DICHIARAZIONE DEL SINDACO MANCINELLI. "L’annunciata manifestazione organizzata da Forza Nuova per domani, sabato 18 ottobre ad Ancona è contemporanea  a quelle previste a Venezia, Napoli, Palermo e Bologna, città simbolo  della lotta antifascista, da sempre impegnate sul fronte dell’integrazione sociale, contro il razzismo e la violenza xenofoba.  Per quanto riguarda la città di Ancona il Sindaco e l’Amministrazione tutta in questi giorni hanno dialogato con alcune delle realtà associative,  istituzionali e non, sul tema di fondo enunciato dagli organizzatori: “lavoro contro immigrazione”.    La nostra è una condanna forte e ferma   contro chi vuole minare alla base i principi costituzionali del nostro Paese con un pensiero così violento di stampo fascista.  Pur rimettendoci alle autorità competenti circa la necessaria valutazione in ordine a questioni supposte di ordine pubblico, vogliamo dire però che questa manifestazione rappresenta  una ferita per noi e per  tutta la comunità di Ancona, la cui storia ha radici profonde nella solidarietà, nella democrazia  e nella lotta per la libertà e l’uguaglianza di tutti.  
Questi principi  sono il faro guida del nostro operato e da essi  non ci discosteremo di un millimetro, perché, come insegna la recente cronaca, è necessario tenere sempre alta la guardia di fronte alle derive anti-democratiche, quanto mai allettanti soprattutto  in periodi socialmente ed economicamente difficili."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazioni: sabato ad Ancona FN a Piazza Diaz e le associazioni a Piazza Cavour

AnconaToday è in caricamento