Cronaca

Nautico: studenti “sbandierano” mutande contro i tagli alla scuola

Manifestazione goliardica presso l'Istituto Nautico Elia: militanti di Avanguardia Studentesca hanno esposto delle mutande per protestare contro i tagli che penalizzano gli istituti altamente specializzati

Questa mattina si è svolta una manifestazione goliardica presso l’ingresso dell’Istituto Nautico Elia; prima del suono della campanella Avanguardia Studentesca ha organizzato un sit in di protesta “contro i tagli del governo Monti al mondo della scuola che penalizzano in particolar modo gli istituti altamente specializzati e che mettono a serio rischio le attività didattiche di laboratorio”. Tra lo stupore degli studenti, i militanti hanno esposto delle mutande, per simboleggiare come questo governo abbia lasciato “in mutande”, appunto, gli studenti italiani e hanno distribuito volantini per spiegare l’iniziativa.
 
“La scelta di organizzare un “NO MONTI DAY” – affermano Angelo Eliantonio, responsabile provinciale di Avanguardia Studentesca  e Domenico Basso, dirigente nazionale e presidente provinciale di Giovane Italia – nasce dalla necessità di ribadire con forza la nostra contrarietà alla dittatura delle banche e dei poteri forti che distruggono la scuola, la cultura nazionale, il nostro futuro e che hanno lasciato letteralmente “in mutande” gli studenti italiani.  E’ impensabile infatti che il governo Monti abbia considerato nella sua agenda la parola scuola solo come settore da sacrificare o da dove poter risparmiare e non come faro e linfa vitale per lo sviluppo del Paese. Inoltre il bilancio del governo dei tecnici sul fronte della disoccupazione giovanile è disastroso. La ripresa economica passa dalla scelta di puntare sulle strutture di qualità e di formazione professionale come gli istituti scolastici, perché gli studenti di oggi, sono il futuro di domani.”
 

“A causa dei tagli alla scuola– conclude Giuseppe Panico, rappresentante d’istituto del Nautico Elia – le attività didattiche di laboratorio degli istituti tecnici e professionali sono a rischio. Lo sviluppo di un territorio passa dalle sue scuole d’eccellenza, come il Nautico, che rappresenta la realtà di un istituto altamente specializzato delle Marche”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nautico: studenti “sbandierano” mutande contro i tagli alla scuola

AnconaToday è in caricamento