rotate-mobile
Cronaca

Musica a tutto volume in casa per picchiare la fidanzata, arrestato un 31enne

L’uomo ha minacciato gli agenti intervenuti in un appartamento trovato devastato per un litigio scoppiato tra le mura domestiche

ANCONA - Strafatto di alcol litiga con la fidanzata prendendola a graffiate sul volto . Per non far sentire le sue urla mette la musica a tutto volume in casa. È successo ieri pomeriggio, agli Archi. All’arrivo della polizia l’aggressore si è scagliato anche contro gli agenti. Protagonista un 31enne peruviano che nel primo pomeriggio ha perso la ragione in una abitazione di via Marconi. Al numero unico di emergenza 112 è arrivata la telefonata della fidanzata, 30 anni, italiana, che chiedeva aiuto perché il suo compagno la stava picchiando. La chiamata si è interrotta bruscamente ma ha dato modo ai poliziotti di arrivare nella palazzina segnalata. Trovato l’appartamento, dove si sentiva una musica ad alto volume per attutire le grida della donna e il litigio in corso, gli agenti si sono fatti aprire la porta e il 31enne ha reagito aggredendoli.

In casa c’era la donna che aveva chiesto aiuto, con il volto e il collo pieno di graffi per le botte ricevute. Ha riferito che il compagno era solito picchiarla quando beveva troppo. Lei ha rifiutato le cure mediche. Il peruviano ha minacciato gli agenti spintonandoli fino a quando è stato ammanettato e arrestato per minaccia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il peruviano è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e oltraggio a pubblico ufficiale. L’arresto è stato convalidato questa mattina in tribunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica a tutto volume in casa per picchiare la fidanzata, arrestato un 31enne

AnconaToday è in caricamento