rotate-mobile
Cronaca

Baraccola piglia tutto: maxi store e movida. Tutti attratti dai grandi spazi fuori dal centro città

La zona industriale del capoluogo si arricchisce di offerte commerciali. Dall’arredamento al sushi, dai giocattoli all’abbigliamento. La rinascita della Baraccola crea un polo a sud della città che attira clientela da tutta la regione

ANCONA - La posizione è sicuramente strategica: a pochi metri dal casello dell’autostrada Ancona Sud. Ma allo stesso tempo la Baraccola è ben collegata anche al centro città. In un attimo si arriva e si va via. Poi c’è la disponibilità di grandi spazi. E questo fa gola ai brand più strutturati che investono su contenitori che possono sfruttare un’ampia area parcheggio. Insomma i punti dei forza ci sono e anche tanti. Infatti negli ultimi mesi quella parte di città che un tempo sapeva di desolazione, oggi s’illumina di un’insegna dopo l’altra. 

Le nuove aperture 

L’ultimo ad aver issato il proprio logo è stato lo scorso weekend l’atelier Delsa Spose. Il marchio di Belforte Del Chienti ha inaugurato il proprio spazio (250 metri quadrati) in via Primo Maggio 56. Poco distante ha fatto la sua apparizione, per la prima volta ad Ancona, il brand Jysk: colosso scandinavo per l’arredo di casa e giardino. Mentre in via Filonzi è appena arrivato Sushiko che, come richiama il nome stesso, propone una variegata offerta in ambito sushi mettendo a disposizione la formula del menù infinity: ovvero mangi quanto vuoi a prezzo fisso. 

In arrivo

Via Filonzi è la prescelta anche per il maxi mobilificio Arredissima di prossima apertura in uno degli edifici attualmente in costruzione. E accanto seguiranno Dondi Salotti, produttore di divani e poltrone, e Bep’s specializzato nella vendita di accessori per auto e moto. Prossimo all’inaugurazione alla Baraccola anche la catena di giocattoli Dadi e Mattoncini dell’anconetano Andrea Valla. E negli spazi che una volta erano l’head quarter della Genny sta per traslocare il centro regionale della Protezione Civile. Dunque un’apertura dietro l’altra per un pezzo di città che diventa sempre più appetibile e calamita per investimenti da parte di catene e gruppi di imprenditori.

La movida

Ma la Baraccola rifiorisce anche sotto il profilo dell’intrattenimento. Infatti, dopo un periodo d’oro del divertimento notturno, seguito poi da un lungo periodo di buio, il polo della movida torna ad essere la Baraccola con la recente apertura del Nyx Club che ogni weekend richiama centinaia di ragazzi per il rito del disco dancing.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baraccola piglia tutto: maxi store e movida. Tutti attratti dai grandi spazi fuori dal centro città

AnconaToday è in caricamento