Incidenti stradali

Incidente di Corinaldo: l’autista guidava in stato di ebbrezza e senza patente

L'uomo si trova attualmente agli arresti domiciliari con l'accusa di omicidio colposo. Oggi l'addio a Francesco, celebrato alle 16 nella Chiesa di San Francesco in via Mura del Bargello

Era in stato di ebbrezza e senza patente – ritirata per lo stesso motivo – il muratore corinaldese 35enne che avrebbe perso il controllo del suo furgone marca Iveco nella serata di martedì impattando contro Francesco Saccinto, 16 anni, che viaggiava in sella alla sua moto Enduro, purtroppo morto in seguito allo schianto. Il tasso alcolemico dell’autista rilevato dai carabinieri a margine del sinistro, infatti, ha segnalato un livello pari a 2.4, molto superiore a quello consentito dalla legge. L’uomo si trova attualmente agli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio colposo.

L’esatta dinamica dell’incidente è al vaglio degli inquirenti.

I FUNERALI. I funerali si terranno oggi alle 16 nella Chiesa di San Francesco in via Mura del Bargello. Per la cerimonia è prevista una grande affluenza poiché i moltissimi amici di Francesco - come il paese tutto –  si sono stretti attorno alla famiglia devastata dal dolore di aver perso l’unico figlio in questa terribile tragedia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente di Corinaldo: l’autista guidava in stato di ebbrezza e senza patente

AnconaToday è in caricamento