In coma dopo lo schianto a Portonovo, c'è una speranza per Giulia: segnali di risveglio

La calciatrice vicentina lotta per la vita nella clinica di Rianimazione di Torrette dopo il drammatico incidente nella baia

L'eliambulanza atterrata a Portonovo

Arrivano segnali di vita e di risveglio da parte di Giulia Dal Bianco, la 31enne di Thiene (Vicenza) ricoverata nella Clinica di Rianimazione dell’ospedale di Torrette dopo il drammatico incidente avvenuto domenica scorsa a Portonovo, dove con la sua bici elettrica si è schiantata contro un autobus. Timidi segnali di speranza arrivano dall’ospedale regionale, dove la fisioterapista e giocatrice dell’Italgirls Breganze, squadra di calcio a 5 femminile di serie C, è in coma, monitorata costantemente dall’équipe del dottor Abele Donati. Le sue compagne di squadra le hanno fatto recapitare la sua maglia con le firme di tutte e una dedica: «La partita più importante la stai giocando te e, come in tutte le altre, la tua squadra c’è». 

Le compagne di squadra fanno il tifo per Giulia: «Siamo con te»

Giulia è in coma: la calciatrice tradita da una curva

Ecco chi è la calciatrice gravissima in ospedale 

Rubini dopo l'incidente: «C'è una mozione mai applicata, cambiamo la viabilità di Portonovo»

Aggiornamento - La giovane turista resta in prognosi riservata

Il fatto, scontro fra un autobus e una ciclista 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento